Contenuto riservato agli abbonati

Meccanico ferito al Novi Sad. Pomeriggio di ansia a Baggiovara per l’operazione

MODENA. Dalla concitazione dei momenti immediatamente successivi all’incidente all’attesa, infinita, del pomeriggio. Le due facce del dramma vissuto dal meccanico della Ferrari, investito da una monoposto di Formula 1 all’interno dell’anello del Novi Sad, trasformato in pista per l’occasione.



Dopo i primi soccorsi “sul campo”, il ferrarista è finito in sala operatoria all’ospedale di Baggiovara. L’intervento è durato diverse ore e i colleghi sono rimasti in ansia per tutta la giornata. In attesa di sapere quali fossero le reali condizioni di un compagno di lavoro. Non appena la notizia si è sparsa, anche all’interno del Cavallino è iniziato il tam tam tra amici e colleghi. Le chat di Whatsapp tra i vari reparti della fabbrica di Maranello per avere notizie, ma la Ferrari si è trincerata dietro ad un comprensibile silenzio, prima di tutto in segno di rispetto per il dipendente coinvolto nell’incidente e per rispettare anche il dolore della famiglia, in ansia per le condizioni del proprio caro rimasto coinvolto dell’incidente nella zona del parco Novi Sad.



Il meccanico è stato operato all’ospedale di Baggiovara dove è arrivato d’urgenza nel primissimo pomeriggio di ieri. Il 45enne, infatti, è stato colpito dalla monoposto di F1 quando ormai erano le 13. Nel giro di pochi minuti le due ambulanze presenti sul posto si sono portate nel tratto del percorso per prestare le prime operazioni di soccorso. Allo stesso tempo i colleghi hanno steso un grande telo rosso che ha permesso di “isolare” l’amico dallo sguardo esterno oltre che proteggerlo dal solo che in quel momento si faceva sentire e parecchio. L’intervento è durato una manciata di minuti. I sanitari, infatti, hanno portato immediatamente il ferito all’ospedale di Baggiovara dove è stato accolto al Pronto soccorso e poi trasferito in Ortopedia per l’operazione. La sua prognosi, post-intervento, è stimata in quaranta giorni. —

© RIPRODUZIONE RISERVATA