Contenuto riservato agli abbonati

Maranello. Due bambine di 12 anni travolte da auto sulle strisce pedonali

Drammatici i primi momenti ma le loro condizioni dopo il ricovero al Policlinico non sono apparse gravi. Alla guida della vettura una donna: «Non le avevo viste»

Stefania Piscitello

MARANELLO. Stavano attraversando la strada in via Claudia due ragazzine di dodici anni, a due passi dal centro di Maranello, ieri quando una vettura alla cui guida c’era una donna di 51 anni le ha investite.


Immediatamente la preoccupazione ha assalito utte le persone presenti sul posto: le due bambine però ora non sono in pericolo di vita e anzi le loro condizioni sono apparse di non particolare gravità.

È successo intorno alle 16.45 su via Claudia, all’altezza dell’incrocio con via Vittorio Veneto. Lì c’è un attraversamento pedonale. Stando a una prima ricostruzione le due, che non sono sorelle né sono unite da un legame di parentela, ma sono probabilmente due amiche, stavano attraversando sulle strisce pedonali, quando le ha investite la Fiat 500 che viaggiava in direzione Fiorano e alla cui guida c’era C.F.

Subito sono stati allertati i soccorsi, che sono giunti sul posto con automedica e due ambulanze.

In una prima concitata fase infatti, i presenti si sono molto allarmati per il timore che le condizioni delle 12enni fossero molto più gravi. Intervenuto sul luogo del sinistro, il personale medico ha prestato le prime cure alle bambine, fermandosi per almeno una quindicina di minuti, per poi trasportarle al Policlinico: una di loro, che sarebbe stata colpita frontalmente dalla vettura, in codice due, l’altra in codice uno, che indica minore gravità.

Da quanto risulta le due dodicenni nel momento in cui è avvenuto l’incidente non erano accompagnate: i genitori, avvisati, sono subito arrivati in via Claudia, per poi recarsi insieme alle bambine in ospedale. «Non le ho proprio viste, è stato il sole ad abbagliarmi. L’unica cosa che mi interessa al momento è che stiano bene e si riprendano, ho visto che una di loro non si è fatta particolarmente male, spero solo che anche l’altra bimba stia bene, è la sola cosa che conta per me», così la conducente dell’auto, la donna era ancora sconvolta, mentre la Polizia locale stava effettuando tutti i rilievi.

La Polizia locale si è anche occupata di raccogliere le testimonianze: in particolare quella di un uomo che ha assistito a gran parte della scena e il cui racconto potrà essere utile a capire cosa sia effettivamente accaduto.

Nelle vicinanze si trova la scuola media Ferrari, che però è in pausa estiva: la presenza delle bimbe in quel posto non è dunque da collegare all’istituto, piuttosto alla vicinanza al centro, dove forse si stavano recando facendo una passeggiata.

Restano da ricostruire tutti i dettagli: compito, questo, che spetterà alla Polizia locale. Ieri intanto per oltre un’ora via Claudia, con il supporto dei carabinieri, è stata chiusa al traffico. —