Contenuto riservato agli abbonati

Frontale a Bomporto, gravissima 26enne

Dopo essere stata estratta dalle lamiere, la ragazza è stata trasportata all'ospedale di Baggiovara

BOMPORTO. Gravissimo schianto ieri pomeriggio verso le 18.30 tra Villavara e Bomporto, sulla provinciale Panaria.

Due vetture che provenivano da direzioni opposte si sono scontrate frontalmente e gli esiti sono stati drammatici per una giovane automobilista di Bomporto.


Sul luogo dell’incidente era intervenuto anche l’elisoccorso del 118 ma poi, viste le condizioni dei feriti, si è deciso di portare la donna a Baggiovara dov’è entrata subito in camera operatoria per le gravi ferite riportate.

Quelle più gravi riguardavano gli arti inferiori. La giovane, che ha 26 anni e che è stata estratta dalle lamiere poco tempo dopo lo schianto, aveva entrambe le gambe fratturate.

Ora è ricoverata in gravissime condizioni. I sanitari non si sbilanciano nella prognosi ed è molto probabile che resti in osservazione nel reparto di rianimazione.

Per l’altro conducente, invece, pure lui di Bomporto, le lesioni sono molto meno gravi ed è stato curato immediatamente. Codice giallo, dice la prognosi, quindi ferite giudicate guaribili in pochi giorni.

Ancora tutte da accertare le cause del sinistro.

Sul luogo dell’incidente sono intervenuti gli agenti della Polizia Locale che hanno effettuato i primi rilievi. Toccherà a loro nel verbale finale decidere quale dei due guidatori ha invaso l’altra corsia causando l’incidente.

Una distrazione o una manovra errata. Una frazione di secondi e in pochi metri si è consumata la tragedia: scontro frontale, una vettura è finita nel fossato con l’abitacolo deformato. I danni alle vetture sono ingenti.

Sul luogo dell’incidente è intervenuto anche l’elisoccorso, in aggiunta alle due ambulanze del 118. I medici hanno stabilizzato i feriti prima di riavviarli verso i luoghi più vicini per le cure del caso.

Gli agenti della Municipale hanno chiuso la strada per permettere sia i soccorsi che il recupero dei due mezzi finiti nei fossati ai lati dell’importante arteria. —