Contenuto riservato agli abbonati

Finale. Rapinatore col cutter se ne va con l’incasso di “Dimensione Caffè”

Il bandito è entrato in azione alle 11 nel locale in centro Pochi giorni fa un altro ladro alla Roncarati Pelletteria

Mattia Cocchi

FINALE. È entrato nel locale non curante di essere visto anche all’esterno e cercando di coprirsi il viso con un cappello ha estratto un cutter e ha intimato ai titolari di consegnare i soldi nella cassa. Mattinata movimentata ieri per i gestori di “Dimensione Caffè”, rivendita di caffè e macchine da caffè per casa in centro. Il rapinatore, che ha messo a segno il colpo con un bottino di poche centinaia di euro, è riuscito a fuggire e ora i carabinieri stanno analizzando le immagini delle videocamere per cercare di risalire alla sua identità o avere elementi sufficienti per bloccarlo. Erano circa le 11 quando è entrato nel negozio di Francesco Bertelli, a due passi da Piazza Verdi.


«Ero appena tornato da Bologna e stavo scaricando l’auto proprio davanti al bar quando il rapinatore è entrato e ha iniziato a minacciarci con un cutter — spiega Francesco Bertelli — Cercava di coprirsi il volto con un cappello...». L’uomo è fuggito con un bottino di 300-400 euro ed è riuscito a fare perdere le proprie tracce. Passata la sorpresa, i titolari hanno avvertito i carabinieri ed ora si starebbe indagando nel mondo della tossicodipendenza. In particolare si starebbero visionando alcuni filmati delle telecamere vicine che potrebbero aver ripreso qualcosa. Il colpo al “Dimensione Caffè” è il secondo avvenuto nel centro storico di Finale nell’arco di pochi giorni. La settimana scorsa, infatti, un ladro è entrato nel negozio Roncarati Pelletteria e ha rubato l’incasso mentre le titolari erano nel retro. E la notizia della rapina di ieri non ha fatto che aumentare la preoccupazione tra i commercianti del centro storico. —