Camposanto, operaia muore incastrata in un macchinario

Tragico infortunio sul lavoro alla ditta Bombonette, azienda di packaging: la vittima è Laila El Harim, on’operaia di 41 anni residnete a Bomporto. Stava lavorando a una fustellatrice. Sul posto vigili del fuoco, carabinieri e Medicina del lavoro

CAMPOSANTO. Incidente mortale sul lavoro poco dopo le 8 alla Bombonette di Camposanto, azienda che si occupa di packaging e lavorazione della carta.

Laila El Harim, un’operaia di 41 anni residnete a Bomporto, è morta incastrata in una fustellatrice. Lascia una bambina di 4 anni e il compagno.

Ancora da chiarire le circostanze di questo infortunio mortale. Sul posto Carabineri, vigili del fuoco e Medicina del lavoro per gli accertamenti del caso. La vittima lavorava in questa zienda da alcuni mesi.

L’Ispettorato Nazionale del Lavoro, appresa la notizia del tragico incidente in cui ha perso la vita una lavoratrice a
Camposanto, in provincia di Modena, ha immediatamente avviato un’attività ispettiva che consenta di determinare le cause e le responsabilità dell’accaduto. Gli accertamenti in corso, ad uso dei profili di competenza, vedono coinvolti l’Ispettorato Territoriale di Modena, il Servizio Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro della AUSL e i Carabinieri del Comando provinciale di Modena.