Ecco il campo in sintetico: «Qui sport in tutte le stagioni»

Impianto di ultima generazione da 380mila euro realizzato grazie alla Regione Permetterà anche il calcio a 7. Bonaccini: «Segno di rinascita dopo il lockdown»

Daniele Montanari

Fanano. Il sogno del nuovo campo da calcio è diventato realtà a Fanano, e con esso quello di uno sport praticabile per molti più mesi all'anno, al di là dei vincoli del maltempo.


Festa ieri per il taglio del nastro del nuovo impianto in sintetico realizzato di fianco allo stadio di Lotta dove una volta c'era il campetto di allenamento, impraticabile nella brutta stagione. Al suo posto è sorto un manto di ultima generazione dal doppio utilizzo: segnatura bianca per il calcio a 11 e segnatura gialla per delimitare all'interno due campetti da 7, magari per giocatori più attempati che vogliono correre meno. Il tutto per una spesa complessiva di 383mila euro di cui 268mila ottenuti dalla Regione tramite partecipazione al bando per la riqualificazione dell'impiantistica sportiva che con 43 milioni ha visto il rifacimento di 161 strutture in Emilia Romagna.

«Aspettavamo questo momento da un anno, ma il Covid purtroppo ci ha portato a un lungo periodo di stop – ha sottolineato il sindaco Stefano Muzzarelli – ora però ci siamo, e una struttura così bella è un modo anche per ripagare bambini e ragazzi dei sacrifici che hanno dovuto fare in questo periodo. Un impianto all'avanguardia voluto per tenere i giovani sul territorio, e permettere loro di giocare senza dover prendere un pullman per andare lontano. La realizzazione in sintetico permetterà un utilizzo molto più lungo durante l'anno, con drastico taglio del consumo idrico per la manutenzione. È un impianto sostenibile anche nell'illuminazione, interamente rifatta a basso consumo, e ci sono pannelli solari che contribuiscono al riscaldamento dell'acqua. Non ci vogliamo fermare qua: vogliamo accrescere ancora la dotazione di questo luogo per farne un centro sportivo polivalente».

Nell'ampia mobilitazione istituzionale (c'erano sportivi ma anche carabinieri, vigili del fuoco e la polizia locale col nuovo comandante Sola) l'ospite speciale è stato il presidente della Regione Stefano Bonaccini: «L'avessi avuto io un campo così quando giocavo a calcio: sembra un tavolo da biliardo – ha esordito – siamo fieri come Regione di aver voluto un bando che ha permesso di rinnovare l'impiantistica sportiva (tanto dei grandi quanto dei piccoli Comuni) con un'opera come questa. Io ho sempre puntato tantissimo sullo sport, sapendo che è anche socialità, promozione di sani stili di vita e palestra di vita. Veniamo da un periodo in cui lo sport ha sofferto moltissimo: anche questi sono segni di rinascita. Al sindaco dico già che certamente come Regione nei prossimi anni faremo un altro bando per lo sviluppo dell'impiantistica: partecipate con la stessa attenzione che Fanano ha avuto in questi anni alla qualità dei progetti, giustamente premiata». —

© RIPRODUZIONE RISERVATA