Contenuto riservato agli abbonati

Pavullo, monopattino contro auto: grave bimba di 7 anni

Incidente all’incrocio tra via Carducci e via Foscolo. Portata al Policlinico, la piccola ha riportato un serio trauma facciale

PAVULLO. In monopattino contro un’auto: incidente da incubo ieri a Pavullo, nella dinamica e nella protagonista: una bimba di sette anni, che ora si trova in gravi condizioni al Policlinico.

È successo tutto in un attimo, verso le 10. L’esatta dinamica è in accertamento da parte della polizia Locale, di certo c’è che la bimba, nata in Italia ma di origini marocchine, preso il monopattino stava percorrendo via Carducci (zona Budria) verso l’incrocio con via Foscolo. Proprio in quel momento su via Foscolo stava transitando il Mercedes guidato da un 71enne che aveva appena messo in moto e non procedeva a velocità elevata in direzione sud verso via XXII Aprile. All’incrocio si è verificato lo scontro: tutto da capire se si è trattato di investimento della bimba sbucata all’improvviso o della piccola che non è riuscita a fermarsi finendo contro l’auto. L’impatto è stato comunque forte: la bimba ha riportato un grave trauma facciale. Sconvolto per l’accaduto l’uomo alla guida, e così i genitori della piccola.


Immediato l’allarme, che ha portato sul posto ambulanza e automedica 118 dell’ospedale: la polizia ha chiuso la strada al traffico per permettere ai soccorritori di poter operare nel miglior modo possibile. Vista la situazione e la delicatezza dei traumi, il dottore ha deciso subito per un trasporto d’urgenza al Policlinico. Qui la piccola è stata subito sottoposta ad esami, che hanno confermato la presenza di un trauma facciale importante con ripercussioni da valutare accuratamente col passare delle ore: di qui il ricovero in Pediatria.

Dall’evoluzione del quadro sanitario dipenderà molto anche nell’analisi dell’incidente, e nelle sue conseguenze. Ci sono elementi importati da chiarire, intanto sulla natura del monopattino: se è confermata l’alimentazione elettrica, si tratterebbe di un mezzo che secondo il Codice della strada può essere guidato solo dai 14 anni in su, e fino al compimento della maggiore età con obbligo di indossare il casco.

A sette anni dunque la bimba non avrebbe certo potuto guidare un mezzo del genere. Di qui le eventuali difficoltà nella conduzione e nell’arrestarsi in prossimità di un incrocio che dava precedenza a via Foscolo. Come ne è venuta in possesso? Potrebbe averlo visto in casa, prendendolo con l’innocenza dell’età fuori dal controllo dei genitori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA