Contenuto riservato agli abbonati

Campogalliano, finisce con l’auto nel canale: il vigile si tuffa e salva un 44enne

La vettura è uscita di strada mentre percorreva via Rubiera: un agricoltore stava irrigando e nel fosso c’era meno acqua

CAMPOGALLIANO. Non ci ha pensato due volte Paolo Becchi, assistente scelto della polizia locale Terre d’Argine, a togliersi la divisa e a buttarsi nel canale che costeggia via Rubiera a Campogalliano. Parzialmente immersa nell’acqua, infatti, c’era un’auto, una Nissan Duke bianca guidata da un 44enne, M.M. le iniziali, residente a Rubiera. L’uomo non era in grado di uscire, bloccato all’interno della vettura cappottata e immersa in circa un metro d’acqua. L’agente ha dunque raggiunto il mezzo e aprendo il portellone del portabagagli ha fatto uscire il 44enne.

Poteva portare in dote conseguenze ben peggiori l’incidente che è andato in scena nella mattinata di ieri nella zona del cimitero di Campogalliano. Potevano essere ben peggiori per almeno due motivi. Il primo: sul luogo dell’incidente stava, quasi casualmente, passando la pattuglia della polizia locale. L’agente Becchi e il sovrintendete maggiore Claudia Caselli erano infatti in viaggio per un altro intervento quando hanno visto l’auto capovolta.


A questa casualità se ne aggiunge un’altra: quel canale, proprio quello di via Rubiera, solitamente contiene circa due metri d’acqua. Proprio in quei concitati momenti, però, un agricoltore della zona stava utilizzando l’acqua per i campi e dunque aveva parzialmente svuotato il fosso riducendone la portata a circa un metro.

Un doppio colpo di fortuna per il 44enne che si è trovato improvvisamente fuori strada. Ancora al vaglio degli agenti le cause che hanno portato all’incidente. Non è da escludere che a causarlo sia stato il ruotino di scorta che era stato installato sulla Nissan. L’uomo si stava dirigendo verso Rubiera a una velocità decisamente limitate. Alle sue spalle, su una Lancia Y, erano invece i genitori che hanno assistito alla spaventosa scena. Mamma e papà hanno immediatamente chiamato aiuto, ma sul posto era già presente la pattuglia della polizia locale e soprattutto l’agente Becchi che è intervenuto salvando il 44enne. Quest’ultimo è stato trasporto per accertamenti all’ospedale di Baggiovara dove è arrivato con un codice di media gravità. Una storia a lieto fine, soprattutto grazie all’intervento dell’operatore della polizia locale .

E.B.

© RIPRODUZIONE RISERVATA