La Ferrari accusa: "Ci hanno copiato una supercar"

Il Cavallino fa causa a un ex collaboratore che avrebbe approfittato dell'accesso a un progetto riservato per copiarne diversi elementi e realizzare una macchina sua

Il progetto di una supercar copiato. E’ questa l’accusa mossa dalla Ferrari nei confronti di un designer, non dipendente ma collaboratore in passato dell’azienda, che avendo avuto accesso al progetto di un’auto del Cavallino secondo l’accusa ne avrebbe approfittato per copiarne diversi elementi e realizzare così un prototipo suo che è stato esposto al salone di Ginevra. Dietro presentazione di querela da parte della casa di Maranello, per violazione di segreto industriale, la Procura ha aperto un fascicolo. Le parti si sono ritrovate nei giorni scorsi davanti al Gip, che ha respinto la richiesta di archiviazione del pm, accogliendo i rilievi del legale della Ferrari e disponendo in questo modo un supplemento d’indagine. Ora la Procura dovrà rivolgersi a un super consulente tecnico che, comparando i due progetti, dovrà stabilire se sono sovrapponibili in diversi elementi o totalmente indipendenti.