Contenuto riservato agli abbonati

Lutto a Sassuolo. Stroncato da Infarto, muore a 54 anni l’ex assessore Caminati

È morto improvvisamente a 54 anni Massimo Caminati, ex assessore alle attività produttive (nella giunta del sindaco Ferruccio Giovanelli, tra il 1992 ed il 1995).

È stato colto da un malore venerdì sera, quando in poco tempo ha cessato di vivere, presumibilmente a causa di un infarto.


Dopo l'esperienza istituzionale, insieme a Giovanelli, Milly Fiandri e altri colleghi, per qualche tempo era rimasto nella politica attiva per poi dedicarsi completamente alla sua azienda, la Prometeo di Palagano, che produce pezzi speciali in materiale ceramico. In quegli anni ha anche dato il suo contributo a livello parrocchiale e nel quartiere Braida.

«Una notizia che mi ha colto di sorpresa – ha commentato Giovanelli – e che mi rattrista. Solo un paio di mesi fa, come facevamo da tempo quando gli impegni ce lo permettevano, eravamo stati con Orienti e Fiandri a cena insieme».

Lascia la moglie Cristina e i figli Michele e Silvia, il papà Mario e la mamma Irene, oltre al fratello Daniele. Questa sera alle 19 la recita del rosario nella chiesa parrocchiale di Braida, dove domani mattina alle 10 si terrà il rito funebre al quale di certo prenderanno parte tanti sassolesi che lo hanno stimato.