Contenuto riservato agli abbonati

Modena. Sente i ladri sul balcone: scende in cortile e li mette in fuga

Quartiere Madonnina. In due tentano di entrare in un’abitazione di via Stendhal «Ho detto che non c’era niente da rubare e sono andati»

Gabriele Farina

«Ragazzi, cosa state facendo? Non c’è niente da rubare in casa».


Sono circa le 22 di venerdì quando un residente di via Stendhal, in zona Madonnina, si trova faccia a faccia con due figure incappucciate, due ladri. Dalla descrizione emergono due giovani alti e snelli, che indossano un cappello e una maschera nera per oscurare i lineamenti. Grazie all’uso dei guanti attutiscono i rumori, ma un click di troppo mette in allerta il padrone di casa.

«Cara, che fai?», domanda l’uomo alla moglie in casa. Lei si trova in un’altra stanza, sdraiata sul divano con il cellulare in mano e non è stata lei a provocare quel rumore. I due capiscono che qualcosa non va. In base alla ricostruzione, i ladri avevano forzato il cancelletto per accedere all’area interna, di fianco allo spazio per le auto e di fronte all’ingresso. Una volta dentro, uno dei è riuscito a salire sul balconcino del primo piano arrampicandosi. Si mette in posizione e con uno strumento metallico erode lo scuro della finestra per fiondarsi all’interno. L’indomani, la copertura mostra ancora i segni del lavoro, interrotto a metà. Allertati dai rumori, i coniugi sono infatti già usciti. Il marito va in avanscoperta, costeggia l’angolo del garage e si trova di fronte al complice, rimasto a terra mentre l’altro ladro è sul balconcino. L’uomo mantiene la calma e domanda quali siano le loro intenzioni. Basta essere stati scoperti per farli desistere.

«Sono andati via senza prendere niente – racconta il padrone di casa – dicendo che andava bene così. Non hanno né minacciato né urlato». L’accaduto è stato denunciato alla polizia, intervenuta poco dopo per un sopralluogo. Gli abitanti della zona riferiscono altri episodi, talvolta riusciti. A giugno ignoti sono entrati in una casa poco distante, utilizzando un tavolo come scala e perforando una cassaforte. Poco distante, una coppia ha visto violata la propria abitazione attraverso una finestra. Si lamenta la presenza di persone sospette che monitorano i movimenti dei residenti in cerca di abitazioni da saccheggiare.

© RIPRODUZIONE RISERVATA