Tra Modena e S. Possidonio tanta umanità

Sono ore piuttosto intense per chi lavora nell’accoglienza tra Modena e San Possidonio. Dall’arrivo dei profughi dell’altra notte, le famiglie non sono mai state da sole e sono iniziati tutti i controlli sanitari. Le famiglie vengono monitorate, sono stati effettuati i tamponi e sono arrivati anche i mediatori culturali (foto Diego Poluzzi).