Contenuto riservato agli abbonati

Ravarino. Malore stronca Stefano Sarti, il “gigante buono” dei volontari

Aveva 57 anni ed era titolare della ferramenta. La commozione e il ricordo della Pro Loco: «È stato fondamentale per tutti noi»

Ravarino. Il “gigante buono” così i volontari della Pro Loco di Ravarino chiamavano Stefano Sarti, 57 anni , che nel primo pomeriggio di giovedì è stato stroncato da un improvviso malore. Residente a Ravarino e molto conosciuto in paese, Sarti era noto per la sua attività di volontariato e per il negozio di ferramenta di paese che gestiva insieme alla moglie. Il presidente della Pro Loco di Ravarino Cesare Cremonini e i soci lo hanno ricordato con una lettera: «La Proloco di Ravarino ricorda “il gigante buono” Stefano Sarti, figura notissima nell’ambito del volontariato del Comune, persona disponibilissima per qualunque evenienza che avesse scopo ricreativo, culturale, propositivo per la comunità.

Un amico vero, sincero, leale che ha segnato con la sua opera un percorso importante nell’ambito della nostra associazione alla quale mancherà, rendendo i nostri progetti futuri più complicati. Stefano era la persona che rendeva le nostre fatiche, le nostre riunioni come momenti di rilassamento dovute alla sua indole di uomo scherzoso, tenace, pacato, distensivo, doti che solo lui poteva avere. Ci mancherai tanto caro Stefano in tutti quei momenti belli e faticosi che abbiamo passato insieme, momenti irripetibili che cercheremo di ricordare e non dimenticare. Tutta l’associazione — conclude la lettera — è vicina alla famiglia in questo doloroso momento e in memoria cercheremo di fare tesoro dei tuoi insegnamenti».

L’improvvisa scomparsa di Sarti ha commosso tutto il paese ed è stata colta con dolore pure nei paesi vicini dove era conosciuto e ben voluto.