Finale, scontro tra auto: cade, batte la testa e muore 

Jody Rivaroli, 66 anni, stava caricando la spesa a Massa. Una macchina si è schiantata contro la sua, che era ferma

FINALE. Aveva appena fatto la spesa al forno e la stava caricando in auto, quando, all’improvviso, un’Alfa 159 ha sbattuto contro uno pneumatico della sua Opel e lui è caduto a terra battendo la testa, per poi morire poche ore dopo, alle 17, al Maggiore di Bologna.

Se n’è andato così Ivan Rivaroli, conosciuto da tutti come Jody. 66 anni, un passato come promessa del calcio, Jody era arrivato a Massa da finale da una trentina d’anni. Viveva in via per Mirandola, con la moglie Donatella, e aveva provato la gioia di vedere sposata la figlia Jusy, la quale lo aveva reso nonno.


Ivan non poteva sapere quanto sarebbe accaduto appena uscito dal forno Borgatti, alle 11 in pieno centro, al civico 268 di via Per Modena. L’uomo si trovava sul marciapiede, vicino alla sua Opel, appoggiato all’auto. Aveva aperto lo sportello sul lato del marciapiede per infilare la spesa in macchina. L’auto era rivolta verso Finale. A un tratto è arrivata l’Alfa 159 nera, guidata da una donna, le cui iniziali sono S.C., di Massa, 71 anni.

Per cause in corso di accertamento - non si esclude un guasto meccanico - l’anziana ha perso il controllo dell’Alfa mentre si dirigeva verso il centro, andando a sbattere contro la ruota destra del lato passeggero dell’Opel. Dopo lo schianto, Jody è caduto rovinosamente a terra. Il primo ad arrivare sul posto è stato il comandante della Polizia locale Fabio Ferioli. Gli agenti hanno provato, a lungo, a rianimare Rivaroli. Lo stesso il personale sanitario. Sul luogo dell’incidente è arrivata anche la moglie e il ferito è stato caricato sull’elicottero del 118, atterrato al campo sportivo, e portato a Bologna, al Maggiore, dov’è spirato. Il pm deciderà se effettuare o meno l’autopsia. In tanti ricordano Rivaroli al bar dell’Angolo “Da Lucy”, a Massa, così come in tutta la Bassa.