Savignano, da anni picchiava e maltrattava le sorelle. Arrestato

L'ultimo episodio, a luglio, le donne hanno riportato lesioni al volto e in altre parti del corpo guaribili in 46 e 20 giorni.

SAVIGNANO.  Maltrattamenti e lesioni personali, ripetute negli anni, con questa accusa i carabinieri di Savignano hanno arrestato un uomo di origini magrebine, accusato di maltrattamenti e lesioni gravi nei confronti delle sorelle. Le due ragaze sonmo state picchiate al volto e ad altre parti del corpo riportando ferite guaribili in 46 e 20 giorni. Tutto è scaturito dalal segnanalzione dei medici, quando le donne si sono portate al pronto soccorso per essere medicate. Da quel momento sono iniziate altre indagini che hanno permesso di far emergere altri episodi. Oltre ad umiliazioni ed aggressioni fisiche e verbali, che duravano da sedici anni.

 

 

Il provvedimento cautelare ù stato emesso all’esito di un’attività d’indagine condotta dai Carabinieri della suddetta Stazione scaturito a seguito dei fatti occorsi a Savigpano sul Panaro nel luglio scorso quando due giovani sorelle di origini magmbine erano state pemnsse con violenza dal loro fratello convivente. Alle due ragazze venivano diagnosticate dai sanitari dell'ospedale di Vignola diverse lesioni al volto e ad altre parti del corpo, con prognosi di 46 e 20 giorni. Le indagini consentivano di ricostruire ulteriori episodi di pemosse, umiliazioni ed aggressioni fisiche e verbali in danno delle due giovani sorelle avvenuti a partire dall’anno 2005.