Contenuto riservato agli abbonati

Formigine. Blitz dei Nas dal fornaio Trovato olio “tarocco”

Condannato il 57enne che aveva venduto il prodotto a un negozio di via Don Franchini

Formigine. È finito a processo Francesco Totaro, 57enne originario del Foggiano, imputato in frode del commercio. Gli accertamenti sono scattati quando i Nas di Parma hanno effettuato un controllo all’interno di un noto forno di Formigine di via Don Franchini. L’attenzione dei carabinieri è stata subito attirata da alcune latte di olio sospetto con il marchio “Le gocce d’oro” e la dicitura olio d’oliva. Una nomea che agli specialisti del Nucleo di Parma è risultato nuovo. Anche da un controllo incrociato non è emerso alcun produttore di olio. Si è quindi provveduto a bloccare le 29 latte ancora sigillate e le 3 già aperte ma soprattutto ad eseguire controllo in laboratorio da cui è emerso che l’olio non era d’oliva bensì di semi.

Attraverso la bolla di consegna i Nas hanno individuato la partita Iva da cui provenivano le latte e il venditore: si tratta del foggiano Totaro, poi riconosciuto fotograficamente dal fornaio. È quindi scattata la denuncia e ieri, davanti al giudice Saveria Ilaria Filippini, il pubblico ministero Federica Benatti ha chiesto la condanna del 57enne a tre mesi.