«Cersaie in presenza con le nuove soluzioni del settore ceramico»

Alfonso Scibona

Aprirà lunedì la 38ª edizione di Cersaie, il Salone Internazionale della Ceramica per l’Architettura e dell’Arredobagno, che si terrà presso il Quartiere Fieristico di Bologna fino a venerdì 1 ottobre. Alla presenza del presidente di Confindustria Ceramica Giovanni Savorani, del presidente di BolognaFiere Gianpiero Calzolari, del vice presidente di Confindustria Ceramica Emilio Mussini e di Franco Guidi, Ad Lombardini, sono state illustrate finalità, programmi e anche le semplici regole per arrivare in Italia e accedere al quartiere fieristico. Per quanto riguarda la parte degli espositori, produttori e commercializzatori del prodotto ceramico e dell'arredobagno, il dato confortante riguarda l'occupazione degli spazi: tutti prenotati, anche quelli del nuovo nuovo “Padiglione 37”, che ha preso il posto del vasto parcheggio interno.


«La voglia di tornare a incontrarsi in presenza ha portato 623 espositori di 28 Paesi a partecipare a questa edizione di Cersaie, dando vita a una fiera organizzata in 15 padiglioni – ha dichiarato Giovanni Savorani – mostrando alcune immagini dall’alto del quartiere fieristico in allestimento. Grande è stato il lavoro delle aziende per mettere a punto nuovi prodotti e nuove soluzioni, che proprio qui a Cersaie saranno lanciate in anteprima mondiale. Sostenibilità, transizione ecologica e competitività del made in Italy sono i temi che affronteremo nel convegno inaugurale di lunedì prossimo, assieme al ministro dello sviluppo economico Giancarlo Giorgetti, al presidente della Regione Emilia- Romagna Stefano Bonaccini e al presidente di UniCredit Pier Carlo Padoan».