Ponti, via libera a 32 progetti Nuove barriere e ripristini

Nel nuovo piano per la manutenzione dei ponti, illustrato al Consiglio provinciale, sono previsti ripristini, consolidamenti di pile e murature, manutenzioni e nuove barriere guard rail.

Sono in tutto 48 le infrastrutture sulle quali saranno realizzati gli interventi, visto che alcuni dei 32 progetti presentati al ministero riguardano più di un ponte.


In Appennino, oltre ai lavori in corso sul ponte Scoltenna lungo la provinciale 4 Fondovalle Panaro e sul ponte di Samone, figurano gli interventi su tre ponti lungo la provinciale 31 di Acquaria, sul ponte di Riccovolto lungo la provinciale 486 di Montefiorino, il ponte Fosso Grosso lungo la sp 28 a Lama Mocogno, il ponte Fosso Casa Barbati lungo la sp 24 a Palagano. Ancora, tra gli interventi ci sono quelli sul ponte Ronco Vecchio e il ponte Brandola lungo la provinciale 33 a Polinago, alcuni ponti lungo la sp 486 di Montefiorino e il ponte di Prugneto lungo al sp 30 tra Sestola e Pavullo, il ponte Rio Pissarotta lungo la sp 28 a Palagano, il ponte di Savoniero lungo la sp 28 a Palagano, il ponte Fosso Sasso Losco sulla sp 4 a Marano, i ponti lungo la statale 12 tra Lama Mocogno e Pievepelago, di competenza provinciale, dopo il recente passaggio del tratto dall’Anas, e altri interventi di minore entità sui ponti lungo la sp 4 Fondovalle Panaro; infine tre interventi cofinanziati con la Provincia di Reggio al confine tra le due province: il ponte Rio Riaccio lungo la sp 38 di Civago, il ponte di Casa Poggioli lungo la sp 23 a Prignano e il ponte Dolo lungo la sp 486 che sarà realizzato dalla stessa Provincia di Reggio.

I lavori di ripristino del ponte sul Panaro a Spilamberto, con un investimento di due milioni e 400 mila euro, in programma il prossimo anno, e quelli sul ponte di Savoniero a Palagano, per oltre due milioni e 600 mila euro; sono due tra gli interventi principali previsti nel nuovo piano della Provincia per la manutenzione e la ristrutturazione dei ponti lungo le strade provinciali.

L’investimento complessivo è ammonta a quasi 14 milioni di euro in tre anni, provenienti da un finanziamento straordinario del Governo.

Sono praticamente conclusi a Montese i lavori sul ponte del Fosso Macchiarelle lungo la sp 34 di Maserno, a Fiorano la prima parte dei lavori sul ponte sul torrente Fossa lungo la sp 467 e a Castelnuovo Rangone sono terminati in agosto i lavori di ripristino e messa in sicurezza del ponte sul Tiepido.