Il soldato Martin e i suoi bambini Il libro record arriva a Castelfranco

Alberto Poppi

Castelfranco. La favola di pace de “I bambini del soldato Martin” che ha stupito e fatto il giro del mondo arriva a Castelfranco. Lo fa rivelando anche il capitolo modenese della vicenda del veterano 97enne Martin Adler. Domani alle 17, per il ciclo d’incontri “Fai la cosa giusta” presso la sala Degli Esposti della biblioteca, l’autore Matteo Incerti dialogherà con il giornalista Pierluigi Senatore sull'incredibile vicenda del soldato americano e dei tre bambini Bruno, Giuliana e Mafalda Naldi (oggi ultraottantenni e residenti a Castel San Pietro) miracolosamente salvati e fotografati sull’Appennino nel 1944, ritrovati come in una favola lo scorso Natale e riabbracciati a fine agosto. Sarà un dialogo e una presentazione multimediale, con foto e video interventi del veterano, quella del libro “I bambini del soldato Martin”, uscito a giugno e già alla 1° ristampa. Si parlerà anche del capitolo della storia che riguarda la bassa modenese. Il battaglione del 339° reggimento a cui apparteneva Martin Adler, tra il 24 e 25 aprile 1945 proveniente da Anzola e Sant’Agata proseguì guadando il Panaro verso Bomporto, Medolla, Mirandola, Cavezzo, San Possidonio e Concordia.


© RIPRODUZIONE RISERVATA