Contenuto riservato agli abbonati

Carpi si inventa “Il cammino del tortellino” in 17 ristoranti

Passaporto, pergamena e onorificenza di gran ciambellano per chi completerà il percorso enogastronomico tra i locali

Certamente dopo Castelfranco per storia e tradizione, ma per campanilismo comunque prima di Bologna, anche Carpi parla di tortellini.

“Il cammino del Tortellino Carpigiano” è il titolo dell'iniziativa messa in campo da Best Carpi, kermesse promossa dal Comune di Carpi e organizzata da Sgp Grandi Eventi. Si tratta di un percorso enogastronomico che trae spunto in modo goliardico dal cammino di Santiago e che prenderà il via il primo novembre prossimo per concludersi il 31 gennaio coinvolgendo 17 ristoranti del carpigiano all'insegna del piatto “Re della cucina emiliana”: il Tortellino. Ieri mattina, in sala consiliare Stefania Gasparini l'assessore alla promozione del centro storico e Stefano Pelliciardi, responsabile Sgp Grandi Eventi, hanno presentato l'iniziativa che per tre mesi renderà la città dei Pio e il distretto carpigiano protagonisti assoluti per riaffermare e far degustare a residenti e visitatori il tortellino. Presenti anche Andrea Baraldi di Confocommercio e Mara Gualandi di Cna. Ai ristoratori aderenti è stato consegnato un grembiulino personalizzato con il logo dell'iniziativa. Un ristoratore ha lanciato l’idea di trasformarlo in un gadget da poter vendere a qualche cliente che ne farà richiesta. Idea che Pelliciardi ha apprezzato e che vedrà di realizzare sempre che l'iniziativa abbia un seguito e possa prendere piede. Ai “pellegrini” commensali di questo “cammino culinario” che decideranno di andare a degustare i tortellini presso uno dei ristoranti aderenti all'iniziativa, verrà consegnato “Il passaporto del Tortellino”.


I ristoratori, a loro volta, apporranno un timbro di avvenuta degustazione su ciascun passaporto fornito loro dai commensali. A chi avrà completato al 50% il percorso enogastronomico dei locali aderenti all'evento verrà consegnata “La pergamena del Tortellino”. Chi invece completerà al 100% il percorso sarà insignito della massima onorificenza possibile: “L’attestato del Gran Ciambellano del Tortellino”. Questi i ristoranti che hanno aderito all'iniziativa: “Allosteria” di via Bernardino da Siena; “Chalet 3.02 piazza Garibaldi 29; “Il Barolino Ristorante” via Giovanni XXIII 110; “Il Carducci Ristorante” viale Carducci 16; “L'Incontro Ristorante” via delle Magliaie 4/1; “Ristorante La Mistica” via Cesare Battisti 14/16; “La Bottigliera” presso Hotel Touring via Darfo Dalai 1; “Ma Lò Ristorante” via Muratori 13; “Ristorante Clorofilla” via Vittorio Veneto 2; “Ristorantino Curcuma” via Catellani 10/c; “Ristorante il Malto” piazza Garibaldi; “Ristorante Laghi Anna” via Griduzza 4 AD; “Ristorante Sporting da Michele” via delle Trecciaiole 20; “Ristosalumeria” via Duomo 13; “Trattoria Cacciatori” via Griduzza 1; “Trattoria Cantone” via Fornaci 36; “Trattoria Santa Croce” via Bollitora Est 26 Santa Croce di Carpi.