Contenuto riservato agli abbonati

Modena. La Bonissima piace Tutto esaurito in piazza per i gusti della tradizione Oggi il gran finale

Anche ieri in centro storico ricca affluenza ed espositori soddisfatti  «Così Modena è viva anche grazie ai suoi prodotti tipici» 

la festa

Sara terenziani


Tra lasagne, tortellini, cioccolato e tante altre prelibatezze, si conferma una delle iniziative gastronomiche più amate e attese dai modenesi. “La Bonissima”, che accoglie gli amanti dei sapori della tradizione con 30 stands in piazza Grande fino a questa sera. Gli espositori servono i clienti che accorrono numerosi, complice la bella giornata di sole. «Vendiamo prodotti fatti da noi in laboratorio, tra cui le nostre famose lasagne fatte a mano tirate con il mattarello proprio come si faceva una volta, tortelli dolci, crostatine, torte artigianali di vario genere e soprattutto i bensoni, tipici della tradizione di Modena e molto apprezzati. Una grande novità di quest’anno è il bensone con la crema di limone, insieme ai biscotti decorati a mano», racconta Maurizio Di Lisa di “Nocemoscata Villanova”. Non è solo un’esperienza culinaria, ma anche un segno di ripartenza. «Si percepisce la voglia delle persone di uscire, la giornata sta andando molto bene», continua. Molti espositori sono affezionati a “La Bonissima” e non mancano mai. «Siamo sempre presenti da tanti anni con i nostri formaggi, tra cui alcuni prodotti di nicchia, ma anche prodotti da forno, tra cui pane, biscotteria e torte tipiche del luogo», racconta Ennio Biolchini dello stand “Ennio e le latterie scelte Non solo pane”. A questi prodotti si unisce una ricetta tipica della tradizione, preparata direttamente sul posto da Ennio. «In questa occasione siamo felici di proporre qualcosa di diverso, nello specifico un piatto della tradizione: cotenne e fagioli». L’afflusso di persone è incoraggiante. «Ieri è stata una giornata un po’ dormiente, ma oggi sembra andare molto meglio, anche grazie all’informazione trasmessa per dar risalto all’evento», dice Ennio.

Per i più golosi una tappa allo stand di Marisa Tognarelli della Pasticceria Turchi di Sestola è d’obbligo per trovare il cioccolato in tutte le sue forme. «Vivo e lavoro a Sestola e lì produco il mio cioccolato da quasi 50 anni», dice Marisa Tognarelli. «Sono specializzata nella lavorazione di cioccolatini freschi e praline di ogni tipo, abbiamo tanti gusti e un ricco assortimento, ma la nostra specialità è il croccante artistico tradizionale come si faceva una volta», prosegue. Una passione antica, che la porta a “La Bonissima” da anni, insieme a tanta soddisfazione. «Ieri è andata molto bene, il nostro cioccolato è molto conosciuto e richiesto a Modena e anche oggi la gente sta comprando perché del resto ha voglia di cioccolato». Numerosi sono i passanti che durante la passeggiata del fine settimana si fermano per una pausa. «È bello camminare per le strade della città, vedere una Modena viva dopo tanto tempo e fermarsi a mangiare una buona tigella» dice Nazarena Roli. «Vedo gli espositori contenti ed è sempre un piacere partecipare quando viene organizzato qualcosa», continua. “Siamo venuti per fare due passi in centro e non abbiamo resistito ad un po’ di ciccioli da passeggio», conclude Ludovica Salvatore. E oggi si prosegue tra premiazioni e laboratori.

© RIPRODUZIONE RISERVATA