Maranello, teneva in casa un centralina per clonare le carte di credito. Arrestato

MARANELLO Una pattuglia dei carabinieri di Maranello, nel corso di un controllo in via Vignola ha controllato un 33enne maranellese, già noto pèer alcuni precedenti, e lo hanno trovanto in possesso di un badge magnetico, privo di loghi, risultato essere il clone di una carta di debito regolarmente abilitata ai prelievi sul circuito bancomat.

I militari si sono insospettiti e hanno deciso di approfondire gli accertamenti, insieme ai colleghi della Compagnia di Sassuolo. La perquisizione ha domicilia ha permesso di scoprire che l'uomo era un "esperto" del genere clonazioni di carte di credito. Sono state infatti ritrovate 15 schede magnetiche, pronte per essere formattate, uno “skimmer” ad alta tecnologia per la duplicazione di codici di accesso, 2 duplicatori di microchip per bancomat e schede telefoniche, 5 maining (strumentazione utilizzata a supporto della creazione di criptovalute) e alimentatori.

Il materiale serviva per trasformare in carte funzionanti le schede magnetiche in possesso, per portare a termine iol tutto servivano i  dati sensibili delle carte di pagamento di ignari cittadini  utili per eseguire prelievi non autorizzati di contante. Tutto il materiale è stato sequestrato e l’uomo, arrestato per indebito utilizzo e falsificazione di carte di pagamento, è stato condotto presso la Casa Circondariale di Modena. Il GIP ha convalidato l’arresto, confermando la custodia in carcere.