Contenuto riservato agli abbonati

Vignola. Addio a Sapori, farmacista per mezzo secolo

Aveva 74 anni e grazie al suo impegno è nata la rassegna “Jazz in’ it”. Il figlio Guido: «Gran lavoratore e uomo di cultura»



Vignola. Se n’è andata una delle pietre angolari della storia di Vignola: Aristide Sapori, 74 anni, storico proprietario dell’omonima farmacia di viale Mazzini. Una malattia feroce l’ha strappato dall’affetto dei suoi cari e di un’intera comunità rimasta sgomenta. Aristide ha infatti lavorato dietro al bancone della farmacia per oltre 50 anni e fino a una decina di giorni fa, quando gli è stata diagnosticata una malattia incurabile.


«La farmacia è stata rilevata da mio nonno nel secondo dopoguerra, dagli ex proprietari, la famiglia Maletti – ricorda il figlio Guido – Al tempo, la farmacia si trovava al numero 2 di viale Mazzini. Da allora è sempre appartenuta alla nostra famiglia. Mio padre subentrò come titolare alla morte di mio nonno, nel ’72 e soltanto nel 1994 la farmacia Sapori trovò la sua attuale collocazione al numero civico 8».

I figli Guido e Giulia rappresentano la terza generazione di farmacisti, poiché entrambi hanno proseguito la passione e il mestiere del padre. Non solo farmacia, Aristide infatti «è sempre stato un uomo appassionato – racconta Guido Sapori – si è dedicato a tantissime attività al di fuori del lavoro. Per un periodo è stato tra gli organizzatori della manifestazione “Jazz in' it” a Vignola. Era un grande conoscitore della musica. Oltre a questo, ha ricoperto il ruolo di consigliere nell’ex Cassa di risparmio di Vignola e ha viaggiato molto, in tutto il mondo. Anche attraverso i viaggi è poi scoppiata la sua passione per la fotografia. Insomma, parliamo di un uomo che era molto più che un farmacista. Un uomo di cultura, sempre disposto a metterla a disposizione di tutti».

Anche a motivo di questa profonda connessione con il suo territorio di origine, Vignola, l’amministrazione comunale ha voluto esprimere «le più sentite condoglianze alla famiglia e ai collaboratori di Aristide Sapori, storico farmacista vignolese, prematuramente scomparso – scrive in nota – Uomo colto, dai modi compìti e grande appassionato di musica. Anche a lui dobbiamo, infatti, una delle rassegne locali più prestigiose, Jazz in' it».

L’ultimo saluto si terrà oggi, alle 14.30, nella chiesa plebana di Vignola. La moglie Bruna, i figli Guido e Giulia ringraziano tutta la comunità per la vicinanza dimostrata loro in queste difficili ore, oltre all’equipe medica del Policlinico di Modena, il cui impegno ha permesso ad Aristide di trascorrere i suoi ultimi momenti circondato da grande affetto e cura.

© RIPRODUZIONE RISERVATA