Stop ai morti sul lavoro: sciopero e presidio

«Stop morti sul lavoro!» Cgil Cisl Uil di Modena lo dicono forte e chiaro dopo due infortuni mortali nella nostra provincia solo nel mese di ottobre e la catena di morti e infortuni nel mese di agosto. Per queste ragioni per venerdì i sindacati hanno indetto uno sciopero generale provinciale di tutte le categorie e di tutti i settori (salvo i servizi essenziali interessati dalla Legge 146) per le ultime due ore lavorative. Si terrà anche un presidio di lavoratori e lavoratrici, cittadini e cittadine davanti alla sede della prefettura di Modena a partire dalle 1. «La salute e la sicurezza prima di tutto! Mai come oggi questo vecchio modo di dire assume fondamentale importanza», scivono i sindacati. «A fianco della ripresa economica, ci deve essere una ripresa sociale a partire dai due diritti fondamentali, la salute ed il lavoro – affermano Manuela Gozzi segretaria Cgil Modena, Domenico Chiatto segreteria Cisl Emilia Centrale, Luigi Tollari segretario Uil Modena e Reggio – basta parole, senza sicurezza non si lavora! Bisogna affrontare questa emergenza nazionale: servono soldi, investimenti, formazione, ma soprattutto aumentare i controlli».