Contenuto riservato agli abbonati

Sassuolo. Il sindaco Menani dopo l’incidente «Operazione: tutto bene Grazie per la vicinanza»

Alfonso Scibona

Il giorno dopo il terribile scontro, che ha visto il sindaco Francesco Menani, che viaggiava sul suo scooter avere la peggio nella collisione contro un Tiguan Wolkswagen, si aggiornano i bollettini medici e si aggiungono nuovi messaggi al primo cittadino. Menani è stato operato con una certa urgenza alla gamba destra, la stessa che aveva visto ricostruito il ginocchio qualche anno fa. Stavolta il ginocchio si è salvato (sarebbe stato un aggravante in più) ma la frattura scomposta alla tibia ha richiesto alcune ore in sala operatoria. «Ringrazio tutti quanti per il sostegno che mi avete manifestato – così Menani – grazie ai vigili del fuoco che sebbene stessero attendendo i colleghi per recarsi ad un’esercitazione si sono precipitati per prestarmi i primi soccorsi. Grazie a carabinieri e polizia locale che sono arrivati in pochissimi istanti e ai sanitari che sono intervenuti sul posto e che mio stanno accudendo ora in Ospedale. L’intervento alla gamba è andato bene ora però i medici mi hanno prescritto riposo e tranquillità assoluta: per questo per alcuni giorni non sarò in grado di rispondere alle tante chiamate che continuano ad arrivare; so che comprenderete perché conoscete la mia determinazione nel volermi rimettere nel più breve tempo possibile».


La degenza non dunque è ancora stata quantificata ma dopo l’osservazione che dovrebbe durare ancora diversi giorni. Il sindaco verrà trasferito in ortopedia dove starà ricoverato ancora per qualche tempo. La ripresa sarà probabilmente lunga e tutto potrà definirsi solo con un quadro clinico stabilizzato, non prima del cinque o sei di novembre. Intanto sui social si moltiplicano i messaggi di auguri da parte dei colleghi di giunta ma anche dagli assessori e privati cittadini. Ora le decisioni pratiche saranno di competenza della vicesindaca Camilla Nizzoli. Di iniziative nelle quali era prevista la presenza delle istituzioni, sindaco in testa, ce ne sono una certa quantità, partendo dall’inaugurazione di piazza Martiri.