Contenuto riservato agli abbonati

Formigine. Incendio in azienda a Casinalbo: dipendenti in salvo

Le fiamme hanno avvolto un macchinario utilizzato per la verniciatura: danni ingenti e fumo visibile anche da lontano

Stefania Piscitello

Formigine. Un incendio ieri è divampato nelle prime ore del pomeriggio in un grande capannone nella zona industriale di Casinalbo di Formigine. La colonna di fumo scuro era visibile a distanza così come percepibile a distanza era anche l’odore acre e pungente. Le fiamme si sono sviluppate nel capannone che ospita la ditta Tecnoverniciature Srl, su via Radici in Piano: in quel momento i dipendenti erano a lavoro e stando alle testimonianze dei presenti sul posto, dopo essersi accorti di ciò che stava avvenendo sono usciti dalla porta laterale.


«Sì, stavamo lavorando, poi siamo usciti da lì. Non ci sono feriti», così un dipendente poco dopo la fine del rogo. Non risultano quindi esserci feriti ma i danni sono ingenti: sia al capannone che al materiale conservato. È stata una cabina di verniciatura a prendere fuoco; dopo l’allarme, intorno alle 14.30, sono intervenute due squadre dei vigili del fuoco che hanno estinto in breve tempo le fiamme. Sul posto anche una pattuglia dei carabinieri per tutti i rilievi del caso. E mentre nel cortile davanti alla ditta si radunavano tutti i dipendenti, dalle finestre delle aziende confinanti in tanti si sono affacciati allarmati da quanto stava avvenendo. Lo stesso cortile in cui si trova la Tecnoverniciature ospita altre aziende.

«È successo intorno alle 14.30», confermano due dipendenti di una ditta confinante. «Diciamo che all’inizio, quando abbiamo visto tutto quel fumo, sembra che la situazione fosse ancora più grave. I vigili del fuoco sono riusciti a spegnere in fretta le fiamme, però da quanto sappiamo il danno è stato veramente molto importante», aggiungono mentre poco più in là sono ancora in corso tutti i rilievi.

Qualcosa intanto è emerso. È stato appunto da un macchinario che le fiamme sono partite; ora occorrerà capire il motivo, cosa non ha funzionato. «Si occupano di verniciatura industriale, di tutti i campi che fanno parte dell’automazione», spiegano ancora i dipendenti della vicina azienda.

A confermare questa informazione ci pensa anche il sito dell’azienda: attiva dal 1989, la Tecnoverniciature opera nel settore della verniciatura e delle granigliatura metallica conto terzi. Viene quindi effettuata verniciatura industriale sia a liquido che a polvere, e poi pallinatura e sabbiatura.

Ieri, come detto, l’odore nell’aria era acre, anche a distanza di qualche ora dall’evento. Nessuno però ha provveduto a contattare Arpae, che quindi non ha effettuato alcun rilievo sull’aria nell’immediatezza dell’incendio. Quanto ai danni, questi devono essere ancora quantificati, ma intanto ieri davanti allo stabilimento alle porte di Casinalbo, diverso materiale è stato accatastato in cortile nella speranza di potere salvare qualcosa.

© RIPRODUZIONE RISERVATA