Contenuto riservato agli abbonati

Le ricette modenesi sbarcano negli Usa: Renata, Carla e Angela le star della cucina

A Savignano, Vignola e Castelfranco arriva il canale “Pasta Grannies” per raccontare crescentine, rosette e tortellini 

Rosette, tigelle e tortellini: è questo il menù che arriverà dritto nelle case di centinaia di migliaia di americani, inglesi e canadesi grazie al tour che la scrittrice inglese Vicky Bennison ha fatto nel nostro territorio. Tre diverse “rezdore” di Vignola, Savignano e Manzolino hanno infatti accettato di cucinare per lei, davanti a una macchina da presa, per svelare a tutto il mondo i segreti della cucina emiliana tradizionale.

Tra qualche settimana, dunque, Carla, Renata e Angela andranno online sul canale YouTube “Pasta Grannies” che conta oltre 800 mila iscritti in tutto il mondo, con picchi di oltre 6 milioni di visualizzazioni per singoli video. Il segreto scoperto da Vicky Bennison per questo folgorante successo, del quale hanno scritto anche New York Times, The Guardian e Daily Mail, sta nella semplicità di quello che propone.


«Mostriamo le nonne italiane nel loro ambiente naturale: la cucina di casa loro. Lì, si sentono libere di esprimersi attraverso le specialità che preparano da una vita». Afferma Vicky Bennison mentre si dirige verso Vignola per scoprire le rosette di Carla, dopo aver cucinato le crescentine assieme alla 90enne Renata, nella sua casa di Savignano dove era presente anche il sindaco Tagliavini.

«Assisto Vicky Bennison in questo viaggio in giro per l’Italia da circa 6 anni – spiega Livia De Giovanni – Non è facile, infatti, trovare donne disposte a farsi filmare mentre cucinano. Ma il più delle volte abbiamo la fortuna di incontrare nonne che sono una vera potenza – aggiunge – Questo viaggio ci sta permettendo di portare le specialità e le storie italiane più incredibili in tutto il mondo. Carichiamo un video ogni venerdì e già dopo pochi minuti sono già migliaia le persone che lo visualizzano. Questo è davvero incredibile, perché per molti rappresenta uno dei momenti di gioia della settimana».

Livia racconta che il primo libro pubblicato da Vicky Bennison, “Pasta Grannies: The Secrets of Italy's Best Home Cooks” ha già venduto più di centomila copie ed è stato tradotto in moltissime lingue. Anche per questo motivo è già in stesura il secondo libro che racconta un’altra parte di viaggio tra le cucine italiane. I video, strumento essenziale per entrare in piena sinergia con l’idea di cucina trasmessa da Bennison, sono visti soprattutto in Nord e Sud America, poi in Germania, Italia, Canada e Inghilterra.

«Ero un po’ agitata mentre cucinavo con quella telecamera davanti» a parlare è Carla Malpighi, 80enne vignolese che ha accolto Vicky Bennison nella sua cucina per “dare vita” assieme a lei alla ricetta tipica delle rosette. «E dire che sono abituata a cucinare davanti alle persone, perché tengo un corso al centro Età Libera di Vignola – racconta ancora Carla – Ma in questo caso era diverso, perché c’erano persone che non conoscevo, che mi scattavano foto e mi riprendevano. Sono stati tutti davvero gentili e disponibili. Vicky mi ha aiutato a stendere la besciamella – e aggiunge la signora Carla – Poi è rimasta piacevolmente stupita da una mia frase: “della pasta non si butta via niente”. Con i ritagli di pasta, infatti, io faccio quelle che mia madre chiamava “barchette”. Mi piace farle in brodo o in asciutto con il ragù. A casa mia fanno sempre molto successo».

E una cosa è certa: se queste ricette riscuotono un successo immortale in Italia, quanto possono essere amate in America?