Contenuto riservato agli abbonati

Modena. Il centro si accende tra luci e colori con l’omaggio a Pavarotti per tutta via Emilia

Inaugurate le luminarie di Modenamoremio e dei commercianti Un Babbo Natale speciale di Lorenzo Lunati in piazza XX Settembre  

MODENA. Da ieri il centro storico di Modena è illuminayo, facendo brillare le piazze e le vie del cuore della città. A partire dall’abete allestito in Piazza XX Settembre, grazie al sostegno della Fondazione Banco S. Geminiano e S. Prospero, le autorità cittadine e i partner del progetto luminarie hanno proseguito verso l’abete di Piazza Grande, sostenuto da BPER Banca. Ai piedi degli abeti i ricercati allestimenti verdi e floreali realizzati da Free’n’Joy, in collaborazione con Azienda Agricola Covili e Taià di Barbieri Filippo.

L’itinerario prosegue in Piazza Roma il cui abete, grazie al sostegno di USCO, sarà accompagnato dal presepe realizzato dagli allievi del corso di ceramica dell’Istituto d’Arte “A.Venturi”, opera che dopo l’8 dicembre sarà impreziosita da tre nuove statue raffiguranti i Re Magi.



Ultima tappa, la rotatoria di piazzale Natale Bruni, dove si può ammirare uno scenografico allestimento luminoso realizzato grazie al Marchio Tradizione e Sapori di Modena, per poi rientrare in Piazza Roma per il tradizionale brindisi natalizio.



La piazza sulla quale si affaccia l’Accademia Militare quest’anno ha visto il ritorno dell’Accademia del Ghiaccio, la pista di pattinaggio che attira grandi e piccini, mentre in Piazza Grande, a partire da oggi, il Trenino di Natale accoglierà i bambini delle scuole dell’infanzia e le famiglie, che da tempo attendono il ritorno di questo tradizionale appuntamento.

In centro a Modena dunque non solo luminarie, ma anche scenografiche installazioni, come il “Babbo Ballerino”, curioso e divertente carillon della ditta Lunati Manufacturing, allestito in Piazza XX Settembre: «È un inno alla leggerezza, voliamo liberi per essere felici», ha spiegato Lorenzo Lunati. Il piano di illuminazione messo a punto per questo Natale è reso possibile grazie al sostegno dell’Amministrazione Comunale che, in aggiunta al progetto istituzionale curato da Modenamoremio, riconosce ai commercianti un contributo a copertura del 50% della spesa sostenuta per l’allestimento delle luminarie delle singole vie. Rimane fondamentale la compartecipazione alla spesa da parte dei commercianti del Centro Storico, al fine di renderlo più accogliente e suggestivo, in grado di attrarre pubblico modenese e non. Tra le strade del Centro Storico illuminate, via Emilia ha scelto per questo Natale di ricordare il grande maestro Luciano Pavarotti, omaggiandolo con una luminaria ad hoc che riporta il ritornello della famosa aria “Nessun dorma”: all’alba vincerò. Le luminarie rimarranno accese fino al 31 gennaio 2022, dalle 16.30 alle 5.00 del mattino, anche grazie all’importante sostegno da parte del Gruppo Hera.

© RIPRODUZIONE RISERVATA