Contenuto riservato agli abbonati

Fiorano. Truffe, finti carabinieri e presunti avvocati: anziani nel mirino

fiorano. Truffatori in azione a Fiorano: a comunicarlo, raccomandando ai cittadini di prestare la massima attenzione e tenere gli occhi aperti, è stato il sindaco Francesco Tosi con una telefonata inoltrata tramite l'Alert System ai residenti nella giornata di venerdì. «Alcuni anziani del nostro territorio hanno ricevuto poco fa una telefonata-truffa nella quale chi telefona si presenta come avvocato o addirittura maresciallo dei Carabinieri, dicendo all’anziano che il figlio ha fatto un incidente ed è necessario consegnare subito una somma di denaro», così il primo cittadino fioranese ha spiegato in che modo questi balordi hanno tentato di agire nelle scorse ore.

Questa modalità di truffa è ormai nota: i malviventi, giocando sull'età avanzata delle vittime prese di mira, cercano di farsi consegnare del denaro comunicando loro che un vicino parente si trova in una situazione di estrema urgenza e necessità, per cui non c'è molto tempo da perdere. Una storia già sentita e ripetuta, che tuttavia non tutti ancora conoscono: ecco perché Tosi si è preoccupato di comunicare immediatamente coi suoi cittadini, per evitare che qualcuno incappasse nell'inganno. «Ovviamente - così continuava il messaggio del primo cittadino - sono tentativi di frode: occorre quindi interrompere la telefonata e non dare credito, avvisando eventualmente le forze dell'ordine, che comunque già sanno di questi tentativi in atto sul nostro territorio e stanno indagando».