Contenuto riservato agli abbonati

Modena. Due ubriachi al volante: uno finisce nel Tiepido, l’altro contro la ferrovia

Ha sbagliato strada e, mentre cercava di tornare sulla via principale, ha perso il controllo dell’auto e ha centrato una massicciata della linea ferroviaria. Era in stato di ebbrezza un 19enne al volante, una circostanza aggravata dal fatto che, in qualità di neo-patentato, avrebbe dovuto osservare il livello di alcol pari a zero, come previsto dalla legge. Il giovane, quindi, è stato sanzionato dalla Polizia locale di Modena per l’episodio avvenuto di notte nelle scorse settimane in strada Marzaglia. Come ricostruito dalla Polizia locale, il 19enne, residente in provincia di Reggio, stava rientrando a casa dopo una serata trascorsa in un locale della zona; sull’auto, una Fiat Punto, trasportava anche due passeggere 18enni. Nello schianto sono rimasti feriti lo stesso conducente e una delle ragazze, entrambi finiti in ospedale con ferite di media gravità. Gli accertamenti clinici hanno dimostrato un tasso di alcol nel sangue di poco superiore a 0,5. Gli è stata contestata per la violazione dell’articolo 186 del Codice della strada; sarà la Prefettura a definire la sanzione amministrativa, che prevede la sospensione della patente per un periodo da 8 a 16 mesi, la decurtazione di 20 punti e un verbale che può arrivare fino a 1.450 euro.

È terminato con l’auto nel fiume Tiepido, invece, un 27enne che sempre di notte e all’uscita da un locale, ha perso il controllo della Ford Fiesta in strada Gherbella. L’episodio è avvenuto all’altezza del ponte e anche in questo caso l'automobilista, originario della Romania e residente in provincia, è rimasto ferito con lesioni di media gravità, così come il passeggero 23enne che trasportava. Il guidatore aveva un tasso leggermente superiore al limite di 0,5 grammi di alcol nel sangue, collocando quindi nella prima fascia individuata dall’articolo 186 del Codice stradale. Per il conducente la Prefettura potrà disporre la sospensione della patente da 6 a 12 mesi, la decurtazione di 10 punti e un verbale che può arrivare fino a 1.086 euro. Sul luogo dell’incidente anche i vigili del fuoco.