Contenuto riservato agli abbonati

Super green pass a Modena tra controlli e promesse

La prefettura attiva il maxi piano di controlli e li affida alle forze dell’ordine che dovranno vigilare sulle attività commerciali

L’obiettivo è quello di non rendere il super green pass uno strumento spuntato. E per farlo c’è un’unica soluzione: effettuare controlli minuziosi, capaci di evitare il lassismo del volemose beneche da tempo ha ripreso piede nelle varie attività che impongono l’accesso solo con green pass. Di tutto questo si è parlato nel corso della riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduta dal prefetto Alessandra Camporota. Al tavolo hanno preso parte anche i rappresentanti delle principali associazioni di categoria del settore produttivo e commerciale.

«L’incontro – si legge in una nota – ha consentito di acquisire tutte le informazioni e le indicazioni necessarie alla predisposizione del Piano territoriale dei controlli che il prefetto adotterà nelle prossime ore, in coerenza con le disposizioni del decreto legge. Al riguardo, è stato concordato un decisivo rafforzamento dei controlli, che saranno effettuati da tutte le forze dell’ordine e dai Comandi di Polizia locale, sul rispetto delle misure previste per il contenimento del contagio da Covid-19».


In sostanza ci sarà un innalzamento dei controlli e aumenteranno le verifiche sulle modalità di accesso alle varie attività commerciali con un occhio di riguardo a ristoranti e locali notturni, come del resto la polizia ha già fatto nel corso di un accurato controllo avvenuto nel weekend scorso.

Ma per evitare che si parli di accanimento contro le imprese, ecco l’invito delle associazioni di categoria che hanno promesso “l’intensificazione delle attività di sensibilizzazione dei propri associati per la puntuale applicazione delle disposizioni in tema di prevenzione della diffusione del contagio, nel comune obiettivo di garantire a tutti di trascorrere un periodo di festività sereno”. Si punterà quindi ad informare i commercianti dei rischi che si potrebbero concretizzare in caso di verifica e in particolar modo di accoglienza di clienti non in possesso del super green pass che andrà sempre controllato. Ci sono pesanti multe all’orizzonte ma anche potenziali provvedimenti più pesanti in caso di irregolarità manifeste.

Dalla prefettura, però, arriva anche un appello al buonsenso dei cittadini affinché agevolino i commercianti e si attengano alle regole. Il prefetto ha infatti sottolineato l’importanza della collaborazione da parte dei cittadini nel rispetto di tutte le misure, soprattutto per quanto riguarda il possesso del green pass rafforzato, raccomandando di indossare la mascherina nei luoghi in cui si formano assembramenti o affollamenti particolarmente densi in occasione dello shopping natalizio.

© RIPRODUZIONE RISERVATA