Maranello. Usa pass per disabili intestato alla madre Ma era morta da 5 anni

MARANELLO. Non sono poche le volte in cui i diversamente abili hanno segnalato la presenza di auto in sosta dentro le cosiddette "linee gialle", senza che avessero in mostra il famoso "permesso". Un comportamento indice non solo di maleducazione, ma di vera e propria mancanza di rispetto verso chi ha più difficoltà nella vita di tutti i giorni. Si tratta di un problema piuttosto diffuso, ma quello che si è verificato qualche giorno fa a Maranello ha quasi dell'incredibile. Sì, perché il contrassegno in bella mostra sul parabrezza era intestato ad una donna ormai deceduta da anni. Andiamo con ordine.

A scoprirlo è stata la Polizia locale di Maranello durante un normale controllo che si è accorta come il permesso fosse scaduto da qualche mese. Cose che capitano, direbbe qualcuno. Chi, d’altronde, non ha mai avuto una svista? Dimenticarsi di pagare una bolletta, di rinnovare l’assicurazione, di fare la revisione all’auto. Insomma, niente di particolarmente grave, se non fosse che le indagini degli agenti hanno rivelato un’altra verità dietro quella che all’apparenza poteva sembrare una semplice svista o una leggerezza. Tutto è cominciato durante un controllo di routine. Gli agenti erano in pieno centro quando, come detto, hanno notato sul parabrezza di un’auto in sosta in uno stallo riservato ai disabili, un contrassegno che riportava una data di scadenza antecedente di alcuni mesi.

La Polizia locale ha atteso sul posto il ritorno del proprietario della vettura, per comprendere le motivazioni della “svista” e procedere eventualmente ad elevare la sanzione. Poco dopo si è avvicinata una donna, proprietaria dell’auto. La 57enne, residente nel Distretto ceramico, alla vista degli agenti ha tentato di motivare quella che ha definito una dimenticanza. In sostanza, la donna, ha riferito di non essersi ricordata di rinnovare il permesso, che risultava intestato a sua madre.

La questione però non si è fermata qui: sono stati eseguiti ulteriori controlli, vista l’importanza del tema. Ed ecco la sorpresa: gli agenti verificando la genuinità delle dichiarazioni della donna presso il Comune che si era occupato di rilasciare il contrassegno, si sono resi conto che la signora a cui era intestato il permesso, madre della 57enne, era purtroppo deceduta da ormai cinque anni.

Un tempo piuttosto lungo, che più che a una svista, fa pensare ad un tentativo di continuare ad usufruire del “vantaggio” di parcheggiare in modo comodo, senza necessità di perdere qualche minuto per individuare un giusto stallo in cui lasciare la propria auto. Certo, in centro a Maranello, come del resto dappertutto, trovare un posto per la propria vettura non sempre è immediato.

Ed è d’altronde proprio questo uno dei motivi per cui i parcheggi riservati ai disabili sono tanto importanti. Dopo la scoperta, la Polizia locale di Maranello ha provveduto a sanzionare la donna. E adesso sta effettuando ulteriori verifiche sulla violazione.