Contenuto riservato agli abbonati

Carpi. Schianto fra due auto a Fossoli. I conducenti all’ospedale

Sono stati trasportati entrambi al Ramazzini i due conducenti delle auto che si sono scontrate in via Mar Adriatico, a Fossoli, ieri mattina.

Era quasi mezzogiorno quando una Peugeot 2008 station wagon guidata dal 60enne F. G. stava percorrendo via Mar Adriatico. L’uomo stava rientrando nella sua abitazione e ha svoltato per imboccare il cortile, quando l’auto dietro, una Alfa Giulietta, condotta da P.N., 30 anni, che viaggiava nella stessa direzione, lo ha tamponato.


Massiccio il dispiegamento di mezzi di soccorso arrivato a Fossoli per liberare il 60enne incastrato nella Peugeot. Sono arrivati più mezzi dei vigili del fuoco, oltre alle pattuglie della polizia locale delle Terre d’Argine per i rilievi che consentiranno di ricostruire l’esatta dinamica.

Al campo sportivo di Fossoli è arrivato anche l’elicottero, ripartito vuoto. I feriti, infatti, sono stati caricati in ambulanza.

La famiglia del 60enne invoca correttivi per ridurre la velocità dei mezzi che percorrono via Mar Adriatico. «Purtroppo, mi hanno già asfaltato un gatto qui davanti a casa – spiega la moglie del ferito – Mio marito stava semplicemente rientrando nella sua abitazione, ed è stato centrato in pieno. Da anni chiedo che vengano presi dei provvedimenti e invece niente».

Di tutt’altro tenore la versione dei famigliari del 30enne che spiegano che il conducente «stava percorrendo la strada a una velocità che non poteva essere elevata, perché lo spazio per accelerare, dall’incrocio, non è tantissimo. Piuttosto, l’automobilista davanti a lui ha preso un po’ troppo alla larga la curva, sporgendosi sull’altro lato della carreggiata».