Contenuto riservato agli abbonati

Carpi.. Via Manzoni allagata, danni al commercio Comune e Aimag chiedono il risarcimento

Si valuta di denunciare la società che installa la fibra ottica. Senz’acqua anche Twinset in zona industriale. Oggi altri lavori

Serena Arbizzi

Una denuncia all’operatore che sta installando la fibra ottica: la sta valutando il Comune dopo la rottura della tubatura martedì pomeriggio, che ha provocato allagamenti in un tratto di via Manzoni, lasciando cento famiglie senz’acqua e molte senza luce. L’amministrazione ha intenzione di chiedere i danni e di sporgere denuncia per interruzione di pubblico servizio. I disagi, infatti si sono estesi a case e negozi, penalizzati anche nei giorni successivi al guasto per le transenne rese necessarie dai lavori.


È stata una corsa contro il tempo quella dei tecnici Aimag per finire i lavori: il cantiere in via Manzoni è stato chiuso alle 2 della notte fra martedì e ieri e si è potuta riaprire l’acqua per tutte le famiglie. La rottura principale della condotta è stata riparata completamente ma poi si è notata un’ulteriore piccola fessurazione, forse negli estremi della tubatura. Se ieri il cantiere non verrà riaperto per evitare disservizi alle famiglie in una giornata di festa, oggi dalle 8.30 verrà sospesa l’erogazione dell’acqua per consentire lo svolgimento dei lavori di riparazione. Stamattina, l’incrocio tra le vie Manzoni, Medaglie d’oro e Anna Frank sarà chiuso.

«Si tratta di un guasto molto grosso, un tubo della 350, linea di approvvigionamento importante e non è stato toccato solo l’acquedotto ma anche l’illuminazione – attacca il sindaco Alberto Bellelli – Già in altre circostanze ci ha fatto arrabbiare la modalità in cui si svolgevano i cantieri e le mancate segnalazioni su tagli sull’asfalto e ripristini. Stiamo valutando, sia noi, sia Aimag, di far valere le nostre ragioni nelle sedi opportune, anche alla luce dei del fatto che ad essere danneggiate sono sia attività commerciali, sia abitazioni».

I commercianti di via Manzoni hanno temuto il peggio, finché martedì pomeriggio il servizio idrico è stato interrotto e l’acqua si è arrestata prima dei negozi. Tuttavia, c’è il danno provocato dal mancato passaggio per via delle transenne.

«Martedì pomeriggio è anche saltata la corrente – spiega Francesca Lovato, nell’erboristeria che porta il suo cognome – La situazione compromette il commercio: i segnali sono stati posizionati anche all’incrocio con via Pezzana e chi passa pensa che non si possa accedere».

Gianluca Drusiani e Pietro Casazza hanno visto l’acqua zampillare dalla strada. «In mezzo alla carreggiata si vedevano delle onde – dicono i titolari del laboratorio orafo C e D – L’acqua arrivava sempre più in alto, poi, per fortuna hanno interrotto l’erogazione».

Anche Salvatore Carluccio del bar Capriccio sottolinea quanto sia penalizzata l’attività. «Così si impedisce l’arrivo di clienti – aggiunge Salvatore – Siamo sempre al lavoro e soprattutto prima di Natale, il passaggio c’è. La rottura del tubo crea un danno».

Anche in zona industriale, alla Twinset, l’acqua è mancata, martedì. Ai lavoratori è stato comunicato che a causa del guasto alla rete idrica comunale mancava l’acqua nei bagni e alle macchinette erogatrici di bevande.

© RIPRODUZIONE RISERVATA