Contenuto riservato agli abbonati

Maranello. Il paese in lutto per la scomparsa di Monica Mammi

maranello. È attonita la comunità maranellese per la scomparsa, nelle scorse ore, di Monica Mammi. Appena 43enne, Monica era molto conosciuta in città, per svariati motivi. Non solo perché si era candidata alle elezioni amministrative del 2014 venendo poi eletta in consiglio per il Partito Democratico, ma anche per il suo impegno, costante, a favore della comunità in cui viveva. È stata una brutta malattia a portarsela via, una malattia che però non cancella il ricordo che a Maranello c'è di Monica tra la gente. Era educatrice ed era da sempre impegnatissima nel mondo del volontariato, in particolare nella parrocchia della città. «Una persona di grande cuore, non ci sono altre parole per descriverla. Credo che mancherà davvero a tante persone qui», così un'amica ieri ha voluto ricordare la 43enne. Poche parole che sono simili nel contenuto a tutte le altre che nelle scorse ore amici e conoscenti hanno dedicato a Mammi. Come detto, Monica era stata in consiglio comunale col Pd dal 2014 fino al 2019, quando sindaco era Massimiliano Morini, mentre Luigi Zironi era vice. E proprio Zironi ha voluto esprimere la propria vicinanza ai familiari a nome di tutta la città del Cavallino: «La scomparsa di Monica Mammi - così il primo cittadino - colpisce davvero tutta la comunità maranellese. In città la conoscevano e le volevano bene in tanti: per il suo carattere solare e spiritoso, per la generosità con cui si è sempre spesa per gli altri, anche attraverso il suo impegno costante nel volontariato, e per la sensibilità con cui trattava i temi etici e morali. Con sincero cordoglio, l’amministrazione e tutti i maranellesi sono vicini ai familiari di Monica nell’affrontare questo grandissimo dolore». Stasera alle 19 nella chiesa di Maranello si reciterà il rosario mentre domani mattina alle 10, sempre nella chiesa della città, si terrà il rito funebre.

S.P.


© RIPRODUZIONE RISERVATA