Contenuto riservato agli abbonati

Modena, code infinite di auto per fare i tamponi. Verso la riapertura del centro tamponi al Palapanini

Altra giornata con lunghe attese per eseguire il test Scuole: focolai in 96 classi. A Modena 421 nuovi positivi

MODENA Armarsi di santa pazienza. Questa sembra essere l’unica soluzione possibile per chi a Modena deve eseguire un tampone molecolare presso i drive through dell’Ausl.

Anche ieri le code di veicoli in processione verso il punto diagnostico di via Minutara a Modena hanno raggiunto la Questura e oltre, invadendo letteralmente via Divisione Acqui e le rotonde. Lo stesso è avvenuto in altri punti della provincia, specie a Fiorano dove la rotatoria adiacente al circuito è andata in tilt, con la coda di auto che si è intersecata con il traffico normale. Ore e ore di attesa anche per chi (e sono tanti) rispettano l’orario dell’appuntamento. È una situazione che si ripete ormai da una decina di giorni e non sembra esserci altra soluzione se non l’apertura di altri drive through, ma al momento non si hanno certezze. Si sta valutando l’ipotesi di eseguirne anche nel parcheggio del PalaPanini.


L’innalzamento dei contagi ha portato un inevitabile aumento del numero di tamponi e va sottolineato che lo sforzo di Ausl è encomiabile in tal senso, ma è altresì vero che i cittadini si trovano di fronte a un’attesa quasi insostenibile soprattutto per chi deve accompagnare bambini.

A proposito di minori, ieri l’Ausl ha fornito il nuovo aggiornamento sui casi nelle scuole e si è registrato un lieve aumento rispetto alla settiman scorsa.

Dal 13 al 20 dicembre, le classi in cui i tamponi hanno rilevato la presenza di più di un caso (i cosiddetti focolai) sono 96 tra Modena e provincia. La settimana scorsa erano 90.

Sono invece al momento 54 le classi sottoposte a quarantena, di cui 4 nei servizi educativi 0-3 anni, otto nella scuola dell’infanzia, 30 nella scuola primaria, otto alle medie e quattro alle superiori. La settimana scorsa le classi in quarantena erano 50.

Il fatto che numero di focolai (90) e classi in quarantena (54) non corrisponda è normale: le norme per finire in quarantena differenziano in base all’ordine delle scuole e alle vaccinazioni.

Allargando lo sguardo all’intera popolazione, il bollettino delle ultime 24 registra per Modena e provincia 421 nuovi casi con tre persone subito ricoverate. C’è anche un decesso, un 88enne di Formigine. A livello regionale i casi sono 2.179 con un totale di 19 decessi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA