Contenuto riservato agli abbonati

Vasco rientra a Zocca per un Natale in musica con mamma, amici e la scuola Massimo Riva

Per il Kom è stata l’occasione di tornare dopo due anni davanti ai piccoli rocker Curiosità per l’opera Lego che riproduce Modena Park

Manuel Marinelli

Zocca. Trascorrere il Natale tra la sua gente è ormai diventato un imperativo per Vasco, anche quest’anno di ritorno a Zocca, nel “paesello”, per scambiarsi gli auguri con gli amici di sempre e soprattutto per fare visita a mamma Novella. Come ormai da tradizione il Rocker, dopo l’immancabile pranzo a casa della mamma, ha incontrato i vecchi amici e gli allievi della Scuola di Musica Massimo Riva, che per l’occasione hanno onorato la sua presenza cantando e suonando, insieme a un coro tutto al femminile del Laboratorio della Voce di Spilamberto, il suo ultimo singolo “Siamo Qui”, estratto dall’omonimo album uscito giusto qualche mese fa. Per Vasco è stata l’occasione di rivedere dopo due anni i piccoli aspiranti musicisti e i maestri della scuola, progetto che ha seguito fin dalla nascita e a che gli trasmette sempre molta energia. Durante il mini concerto il Kom era entusiasta nel vedere i piccoli rocker in azione proprio come faceva lui, che 56 anni fa esatti vinceva il premio canoro L’Usignolo d’oro. Dopo l’esibizione Vasco ha avuto la possibilità di toccare finalmente con mano un’opera unica al mondo e che aveva visto solo in foto: il suo Modena Park in una fedelissima riproduzione realizzata unicamente con i Lego. Grazie allo straordinario lavoro di Simona e Stefano e di tutta l’associazione modenese Mo.C.Bricks, da sempre impegnati negli ospedali per far divertire i bambini con le loro creazioni, il concerto dei record ha preso vita in una veste inedita e ricchissima di dettagli. Il Blasco ne è rimasto molto affascinato e si è fatto raccontare minuziosamente tutto il procedimento necessario per creare un’opera unica da 4000 mattoncini. Sul palco sono stati riprodotti minuziosamente tutti i componenti della band, compreso Vasco, che ne ha approfittato per accaparrarsi la sua “versione” lego. Al termine della giornata non sono mancati il brindisi e una fetta di panettone con gli amici, i maestri della scuola, il sindaco Federico Ropa e anche il fratello del compianto Massimo Riva, che insieme allo storico manager hanno tenuto compagnia al rocker di Zocca che, come suo solito, si è concesso molto volentieri per foto e autografi.


© RIPRODUZIONE RISERVATA