Controlli di Capodanno dei carabinieri nei comuni modenesi. Arrestato spacciatore e multe a persone che violavano le norme anti covid

MODENA Anche a Capodanno i Carabinieri del Comando Provinciale di Modena, attraverso i 41 presidi dell’Arma dislocati nel 47 comuni della provincia.

Sabato sera, i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile della Compagnia di Modena, vigilando nei pressi del Parco XXII Aprile, hanno tratto in arresto un trentunenne cittadino straniero.

L’uomo è stato sorpreso dai militari, all’interno di una autovettura, mentre era intento a preparare delle bustine di cellophane contenenti sostanza stupefacente. Appena si è accorto della presenza dei militari, ha tentato di scappare e di disfarsi di un involucro venendo tuttavia bloccato e tratto in arresto per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti.

Gli operatori hanno recuperato l’involucro conteneva una dose di marijuana più altre 7 bustine, già pronte, per un peso complessivo di circa 50 grammi di sostanza stupefacente, oltre alla somma di 130 euro in contanti.

A seguito del procedimento con rito direttissimo, a carico dell’arrestato è stata disposta la misura cautelare dell’obbligo di presentazione alla Polizia Giudiziaria.

Nella nottata, i Carabinieri della Stazione di Soliera (MO), nel corso del servizio esterno nel centro abitato, hanno controllato un 21enne cittadino tunisino, sorpreso alla guida dell’autovettura senza aver conseguito la patente.

Il giovane è stato sanzionato e il veicolo in uso è stato sottoposto a fermo amministrativo. Sempre nella bassa modenese, i carabinieri della Compagnia di Carpi, nel corso di controlli ad alcuni esercizi pubblici, hanno elevato tre sanzioni amministrative per inosservanza delle disposizioni sull’utilizzo della certificazione verde: tale attività rientra nel più ampio piano di controlli predisposti dalla  Prefettura in coordinamento con tutte le Forze di Polizia presenti sul territorio provinciale, finalizzati a garantire il rispetto della normativa anti-covid.