Contenuto riservato agli abbonati

Fanano. Panda precipita dal ponte e cappotta: tre donne ferite 

Spaventoso incidente causato dal ghiaccio ieri mattina al Lido: volo di sei metri La 41enne alla guida portata via in elicottero, già dimesse le sue due amiche

 
FANANO. Un volo di quasi sei metri dall’imbocco del ponte con l’auto che si cappotta e si schianta a ruote all’insù sul greto del torrente, a un soffio dall’acqua. 
 

Fanano, auto vola giù dal ponte: tre donne restano ferite

 
Incidente da far rabbrividire ieri mattina a Fanano, con un bilancio incredibile alla luce della dinamica: tre donne solo lievemente ferite. Esito che è stato un sospiro di sollievo per tutti: sarebbe bastato pochissimo per arrivare alla tragedia, anche alla luce delle ridotte dimensioni del mezzo coinvolto, una Panda, con appunto tre persone a bordo. 
 
È successo tutto a causa del ghiaccio che non t’aspetti: difficile pensare di trovarlo sulla strada in questi giorni di caldo anomalo in cui anche in montagna le minime sono a cavallo dello zero. E invece all’umidità a fianco dei torrenti non si può mai dare confidenza: può giocare sempre brutti scherzi, come stavolta. Erano le 9 circa: la 41enne T.O. di Crespellano stava scendendo con la sua Panda appunto dalla zona di Ospitale, dove era rimasta per Capodanno assieme ad amiche. Con lei sulla macchina F.B. e M.V., entrambe quarantenni ed entrambe originarie di Osimo, nel marchigiano.
Era arrivata ormai in fondo alla discesa in via Ponti all’altezza del Lido, località di pesca molto conosciuta, quando è stata ingannata dal sottile strato di ghiaccio che si era formato nel tratto che passa sul ponticciolo del torrente dopo una curva a destra. È stato un attimo: nell’effettuare la sterzata le gomme hanno subito perso aderenza e la Panda è scivolata tutta a destra dall’imbocco del ponte. Un punto privo di guardrail, presente invece regolarmente nel ponte. E così la macchina è andata giù per il pendio, capottandosi e finendo a pochissimo dall’acqua, a ruote all’insù. Fortuna ha voluto che l’abitacolo per l’urto si sia solo parzialmente deformato nella parte anteriore, quasi per nulla in quella posteriore. Ed è stato fondamentale il fatto che fossero indossate le cinture di sicurezza.
 
È scattato subito l’allarme, che ha portato sul posto il 118 con anche la mobilitazione iniziale di due elicotteri, perché si temevano più feriti in condizioni gravissime. Invece i traumi più preoccuppanti sono stati riscontrati solo nella 41enne alla guida, che una volta estratta (si è riusciti ad aprire la portiera) è stata appunto caricata in elicottero e portata a Baggiovara. Le altre due donne, con ferite più lievi, sono state invece caricate in ambulanza. Dagli esami in ospedale sono arrivati esiti rincuoranti: la 41enne è stata trattenuta solo per osservazione, le due amiche dimesse nel pomeriggio. Possono dirsi più che fortunate: hanno rischiato la vita con un volo così.
 
Sul posto per la messa in sicurezza del mezzo (alimentato a metano) i vigili del fuoco volontari di Fanano e i colleghi permanenti di Pavullo. Rilievi affidati agli agenti della Polizia locale del Frignano, che hanno dovuto chiudere la strada per permettere l’atterraggio dell’elicottero, sulla stessa carreggiata. 
Nell’ottobre 2019 un’anziana di 88 anni precipitò con l’auto dal vecchio ponte di Brandola, riportando traumi lievi solo perché la macchina era caduta “dritta” sulle ruote. Stavolta il cappottamento aveva davvero fatto temere il peggio.