Contenuto riservato agli abbonati

La classifica di Forbes Italia: Ferrari, Cremonini e Minozzi sono i modenesi più ricchi

Il figlio del Drake è 7° con 4,9 miliardi, il re delle carni 25° con 1,95 e il proprietario di Iris 30° con 1,68

Giovanni Medici

Tra i primi trenta italiani più ricchi ci sono tre modenesi. La classifica Real Time Billionaries stilata periodicamente dalla rivista Usa Forbes e aggiornata al primo dicembre scorso certifica infatti che sono Piero Ferrari, Luigi Cremonini (e famiglia) e Romano Minozzi i “Paperoni” locali. Ferrari è al settimo posto di questa speciale graduatoria (il suo patrimonio è stimato in 5,5 miliardi di dollari, 4,9 miliardi di euro al cambio): il figlio di Enzo, 77 anni a maggio, è il proprietario di poco più del 10% delle azioni dell’azienda fondata dal padre e la casa di Maranello ha beneficiato l’anno passato della crescita del suo titolo in Borsa (alla fine del 2020 le azioni erano quotate a 190.6 euro, mentre a fine 2021 a 227.5, quasi il 20% in più). Nel 2022 si dovrebbe tenere la presentazione del primo Suv della Ferrari mentre nel 2025 è prevista quella della prima vettura elettrica con il Cavallino sul muso. Ma in Formula 1 i tifosi sono a bocca asciutta da tempo. Nella classifica di Forbes 2020 Ferrari era 11esimo con 3 miliardi di dollari di patrimonio.


Un poco più in basso nella classifica dei più ricchi d’Italia, al 25esimo posto, ecco Luigi Cremonini e famiglia (patrimonio stimato in 2,2 miliardi di dollari, 1,95 miliardi di euro, nel 2020 era 23esimo con 1,6 miliardi di dollari). Cremonini, 83 anni ad aprile, è il fondatore e presidente dell’omonimo impero delle carni con sede a Castelvetro. Romano Minozzi, 86enne fondatore e presidente di Iris Ceramica Group di Fiorano, era entrato in classifica per la prima volta l’anno scorso al 24esimo posto con 1,6 miliardi di dollari di patrimonio: sale invece nel 2021 a 1,9 (1,68 in euro) ma scendendo al trentesimo posto. «Sebbene l’origine della sua ricchezza derivi dalla ceramica, la maggior parte del suo attuale patrimonio – ricorda Forbes – risiede nelle sue partecipazioni azionarie in Snam e Italgas».

Il più ricco d’Italia nel 2021 è risultato ancora Giovanni Ferrero dell’omonima industria dolciaria, con 33,3 miliardi di dollari di patrimonio, seguito da Leonardo Del Vecchio (ottica) con 32. La somma dei patrimoni dei 49 miliardari italiani è di 211,1 miliardi di dollari, aumentata sia rispetto al dicembre 2020 (182,1 miliardi), sia rispetto ad aprile 2021 (204,5). «A fine 2021 la classifica mondiale – spiega Forbes – vede un avvicendamento nelle primissime posizioni. Elon Musk rimane saldamente al comando, forte di un patrimonio di quasi 275 miliardi di dollari, in seconda posizione sale Bernard Arnault (Louis Vuitton Moët Hennessy) a quota 199,4 miliardi, che stacca Jeff Bezos di Amazon a 194».