Contenuto riservato agli abbonati

Sassuolo, ecco l’ultima in piazza Martiri: nove cartelli uguali in 100 metri

La riqualificazione regala un’altra puntata che strappa anche qualche sorriso Segnaletica installata a ripetizione. Il Pd: «I lavori una missione impossibile»

Nove cartelli in un centinaio di metri, ad indicare la direzione giusta. Hanno fatto capolino in piazza Martiri Partigiani e, più che mettere ordine, al momento hanno solo scatenato l’ironia dei social.

A pochi metri di distanza l’uno dall’altro, i cartelli tutti uguali, sono stati posti lì per segnalare agli automobilisti dove andare e dove no. La speranza è forse quella di arginare – o quantomeno provarci – l’anarchia che in piazza Grande continua a regnare sovrana. Le manovre azzardate non mancano, e i cartelli blu hanno fatto la propria comparsa anche per evitare possibili incidenti; continuano a non mancare, inoltre, gli irriducibili del parcheggio in area pedonale. Sì, perché nonostante sia stata installata la segnaletica nell’area vicino la guglia che dovrebbe essere riservata ai pedoni, ogni giorno le macchine continuano ad essere ammassate una a fianco all’altra.


Insomma, piazza Martiri continua a fare discutere: dai ritardi sui lavori alla penale da fare pagare alla ditta, fino alla confusione per gli stalli che nei primi tempi gli automobilisti sembravano ignorare parcheggiando anche in tripla fila. Piazza Grande è diventato, come si direbbe in gergo, un “trend topic”, ma finora non si era ancora scatenata tanta ironia come quella intorno ai nove cartelli. La comparsa di questi è dovuta certamente a una premura e alla volontà di fornire maggiori strumenti a chi è al volante, ma le battute sarcastiche non sono mancate. Tempo qualche settimana e probabilmente anche questo caso sarà archiviato, ma intanto sui social impazzano le foto sulla “cartellonite” e chi da qualche giorno non transitava da piazza Martiri anche ieri non ha potuto fare altro che levare lo sguardo all’insù e iniziare a contare quei segnali.

Anche il Partito Democratico ha ironizzato realizzando un video con tutte le criticità – o presunte tali – della piazza: «Pensavate fosse finita qua? Niente affatto. La brutta avventura di Piazza Martiri Partigiani continua. Farsi una passeggiata in centro a Sassuolo è proprio una missione impossibile», questa la didascalia dei dem al video, la cui colonna sonora è, neanche a dirlo, quella di “Mission: Impossible”... Suonata con un flauto decisamente stonato.

© RIPRODUZIONE RISERVATA