Corte di Fossoli, Bretella e sede della polizia locale: le priorità del 2022

L’assessore Truzzi e la road map dei progetti di quest’anno «La sfida sarà intercettare più fondi possibili del Pnrr»

Serena Arbizzi

La rigenerazione urbanistica a est, con il nuovo volto dell’Oltreferrovia, in cui prenderà vita il tecnopolo e quest’anno dovrebbero iniziare i lavori per l’università. La Bretella a ovest, con il collegamento tra la zona industriale e Fossoli. Ancora, un progetto da quasi 18 milioni, finanziati dal Pnrr (Piano nazionale di ripresa e resilienza), con la realizzazione di appartamenti, destinati in particolare ad anziani e giovani coppie, ad affitto agevolato. E la nuova sede dei vigili nello stesso stabile che ospiterà i servizi sociali.


Queste tra le priorità nel campo dei Lavori pubblici, guidato dall’assessore Marco Truzzi, per l’anno appena iniziato.

Assessore Truzzi, partiamo dalla nuova sede dei vigili. A che punto siamo?

«Nel 2022 approveremo i progetti definitivi sia della sede dei vigili, sia dei servizi sociali. Vanno di pari passo perché condivideranno lo stesso stabile, l’ex Polisportiva Dorando Pietri di via Nuova Ponente. Ci sarà quindi una sinergia e la nuova collocazione consentirà una maggiore velocità di intervento».

Tramonta, quindi, in modo definitivo il polo della creatività, qui?

«Sul fabbricato dove si sposterà la polizia locale, quando si è insediata la nuova giunta, nel 2019, era sospeso il cantiere del polo della creatività. La Fondazione Crc ha messo in campo il tecnopolo all’Oltreferrovia e da quel momento è scaturita una progettualità differente. Attualmente, è in atto una variante progettuale per la sede della polizia locale, non iscritta a bilancio perché è in corso d’opera».

Oltre alla Corte di Fossoli ci sono altri progetti che hanno beneficiato del Pnrr?

«Abbiamo effettuato la manutenzione dei ponti, in particolare il sovrappasso Lama nel tratto che porta a Limidi e il ponte di San Martino Secchia».

E la nuova sede dell’archivio comunale: dove sorgerà e ci sono possibilità che venga finanziata tramite questi fondi?

«Per quanto riguarda l’archivio comunale, hanno risposto in tre soggetti alla manifestazione d’interesse indetta lo scorso anno. Attualmente, siamo in fase di valutazione: se sarà possibile finanziare l’opera tramite il Pnrr la candideremo, altrimenti per acquistare lo stabile dove collocare l’archivio dovremo optare per la vendita di altri immobili. Finora, la collocazione più papabile è quella di uno stabile nella zona industriale ovest, nei pressi di via Guastalla. Sono stati messi a bilancio 2 milioni e 200mila euro per quest’opera. In generale, quello del Comune sarà un bilancio molto dinamico, proprio perché sulla base dei bandi che consentiranno di beneficiare dei fondi del Pnrr avremo l’esigenza di flessibilità per captare tutte le opportunità possibili».

E per quanto riguarda la bretella, quest’anno cosa avverrà?

«Il prolungamento di via dell’Industria vedrà, quest’anno, la gara per l’aggiudicazione dell’opera. Il progetto ammonta a 10 milioni e 600mila euro ed è composto dalla rotatoria fra la tangenziale Bruno Losi e via Guastalla, la ciclabile che collegherà alla zona autotrasportatori di Fossoli e il prolungamento di via dell’Industria. Sempre per rimanere a Fossoli, vedrà la luce il progetto per il primo stralcio del centro visitatori all’ex Campo».

© RIPRODUZIONE RISERVATA