Contenuto riservato agli abbonati

Formigine. Il Comune torna a fare assunzioni: 20 posti di lavoro

Dopo anni di blocco e tagli, l’amministrazione ringiovanisce Il sindaco Costi: «Possibilità in più per le nuove generazioni»

formigine. L’anno appena iniziato vedrà in Comune a Formigine arrivare tante “nuove leve”. Sì, perché per il 2022 sono previste una ventina di assunzioni, tra agenti di Polizia locale o contabili. Ce n’è per tutti i gusti: e insomma dopo che per lungo tempo nei Comuni non si sono potute fare assunzioni e anzi in certi casi si è assistito a una riduzione dell'organico, numeri del genere non sono certamente da poco. Si aprono dunque tante nuove possibilità, sia per chi è in cerca di un’occupazione stabile sia per lo stesso ente che in questo modo andrà da un lato a sostituire chi è andato in pensione – con anche qualche posto in più, ma sempre rimanendo nei limiti dettati dalla legge – dall’altro si aprirà ai giovani. «Credo sia un’ottima occasione per loro – evidenzia il sindaco Maria Costi – Anche se purtroppo molti giovani non prendono più in considerazione questa possibilità perché per molto tempo non si sono fatte assunzioni».

Adesso però la situazione si è sbloccata: «Per noi è importante anche ringiovanire il personale, perché con la digitalizzazione di molti servizi c’è bisogno di persone nuove che abbiano dimestichezza con questi mezzi». Sono complessivamente 19 le assunzioni che verranno completate nel corso del 2022, alcune delle quali con decorrenza dal primo giorno di gennaio. Dove sono i posti vacanti? Dal servizio istruzione ai demografici, passando per la contabilità, il servizio ambiente e anche in Polizia locale. «Tutte queste assunzioni – continua – ci serviranno sia per le sostituzioni di chi è andato in pensione sia per affrontare le nuove sfide per il Pnrr».


C’è però una precisazione da fare: «Adesso riorganizziamo la struttura, proprio perché c’è stato un momento in cui queste assunzioni non si potevano fare. Successivamente, per il Pnrr potrebbero esserci assunzioni apposite a tempo determinato, nel caso in cui vengano acquisiti i finanziamenti». Insomma le “nuove leve” serviranno per portare avanti l’attività ordinaria della macchina comunale ma anche per progettare la Formigine del 2030. Certo, per molti posti occorrerà partecipare a concorsi e dunque studiare: e il sindaco lancia un appello a chi è in cerca di lavoro a cogliere quest’occasione al volo.

S.P.

© RIPRODUZIONE RISERVATA