Modena, identificati i protagonisti della rissa con bastoni di via Rainusso: daspo per otto ragazzi

Si tratta di 8 minori denunciati alla Procura della Repubblica per i Minorenni di Bologna, alcuni del posto altri provenienti di fuori comune.E' stato vietato per un anno, sia l'accesso che lo stazionamento davanti a bar e locali nelle immediate vicinanze del luogo in cui è avvenuta la rissa, da via Rainusso e limitrofe fino al Novi Sad ed alla stazione delle autocorriere.

MODENA. La Squadra Mobile della Questura di Modena ha identificato e denunciato a piede libero per rissa aggravata 8 ragazzi che, nel pomeriggio del 27 ottobre 2021, in questa via Rainusso, poco lontano da una scuola del centro di Modena, venivano alle mani, alcuni armati anche di bastoni.

Si tratta di 8 minori denunciati alla Procura della Repubblica per i Minorenni di Bologna, alcuni del posto altri provenienti di fuori comune.

All’esito della successiva istruttoria avviata dalla Divisione Anticrimine della Questura, tutti sono stati muniti della misura di prevenzione atipica del DASPO urbano, cosiddetto “DASPO Willy”, volta a responsabilizzare i destinatari ed a prevenire il ripetersi di simili condotte nei luoghi teatro delle azioni illecite.

Nello specifico, è stato vietato per un anno, sia l'accesso che lo stazionamento davanti ai pubblici esercizi ubicati e locali di intrattenimento ubicati nelle immediate vicinanze del luogo in cui è avvenuta la rissa, da via Rainusso e limitrofe fino al Novisad ed alla stazione delle autocorriere.

I provvedimenti sono stati notificati ai singoli minori, presenti i genitori od adulti di riferimento, sensibilizzati nella circostanza sul disvalore dell’azione compiuta e sul significato della misura adottata.

L’attività investigativa prosegue sotto la direzione della Procura per i minorenni di Bologna per giungere alla compiuta identificazione di ulteriori correi.