Negli uffici e nelle case temperature da abbassare

Sono rinnovate di ulteriori due giorni le misure anti-smog previste in caso di sforamento dei limiti di legge per le sostanze inquinanti: anche ieri, infatti, il bollettino dell’Arpae sulla qualità dell’aria ha registrato valori superiori al consentito. Perciò fino a domani incluso (data del prossimo bollettino) si applicano sul territorio comunale i provvedimenti previsti in regione. I provvedimenti valgono, per i veicoli individuati, fra le 8.30 e le 18.30 nell’area compresa fra queste vie: tangenziale “Losi”, sp 413, tangenziale “12 Luglio 1944”, Griduzza, Cavata, Secchia, cavalcavia Lama di Quartirolo, Lama di Quartirolo interna e Cattani. Nel “quadrilatero” è vietata la circolazione ai veicoli alimentati a benzina fino a Euro2 compreso, veicoli con motore diesel fino a Euro4 compreso, veicoli a metano/benzina o a gpl/benzina fino Euro1 compreso e ciclomotori e motocicli fino a Euro1.

È vietato, su tutto il territorio, tenere acceso il motore durante l’arresto, la sosta e la fermata del veicolo, anche nelle aree private.


Previste limitazioni anche per gli impianti di riscaldamento: è vietato superare i 19 gradi (con 2 gradi di tolleranza) in abitazioni, uffici, sedi di attività ricreative, di culto e commerciali; i 17 gradi (tolleranza 2 gradi) in sedi di attività industriali e artigianali. Esclusi dai limiti ospedali, cliniche, case di cura, sedi di attività sportive e scolastiche.

Inoltre, in tutto il territorio sono introdotte limitazioni all’utilizzo di biomasse combustibili solide (legna, pellet, cippato), all’incendio di scarti vegetali.