Velox viale Italia: nel primo giorno rilevate 224 infrazioni per velocità

Superava i 50 all’ora quasi il 3% degli 8.200 veicoli nelle 24 ore. E tre sono sfrecciati ai 100 all’ora 

È bastato un giorno di attività per fotografare più di 200 infrazioni. Foto che di fatto giustificano la presenza del nuovo apparecchio per registrare gli eccessi di velocità, il secondo in città dopo quello sula tangenziale Uscita 6. Nel suo primo giorno di vita l’autovelox in viale Italia ha registrato esattamente 224 i veicoli che transitavano oltre il limite di velocità di 50 chilometri orari e che, quindi, verranno multati. Circa la metà delle violazioni rientra nella prima fascia individuata dal Codice della Strada (non oltre i 10 chilometri sopra al limite), ma ben tre auto sono transitate a velocità ben superiori: alle 7,53 un'auto ai 99 chilometri orari, alle 13.31 un’altra addirittura ai 110 e alle 19.25 una terza ai 95. Per loro la sanzione è di oltre 500 euro e si possono perdere fino a 6 punti della patente.

Le violazioni totali corrispondono a poco meno del 3% dei veicoli transitati in viale Italia durante le 24 ore, circa 8.200. L’autovelox è collocato poche centinaia di metri prima dell’incrocio con via San Faustino per chi proviene da via Emilia ovest ed è annunciato da una serie di segnali, anche luminosi.


L’installazione è stata messo a punto da polizia locale e Ufficio Mobilità del Comune e ha ottenuto il nulla osta della Prefettura. L’obiettivo è quello di indurre gli automobilisti a rispettare i limiti di velocità previsti e a un comportamento di guida più attento, adeguato a prevenire gli incidenti stradali che, in quella strada, si sono verificati purtroppo numerosi negli anni.

Per le violazioni di prima fascia (considerando anche i 5 chilometri di tolleranza, si tratta di veicoli transitati tra i 56 e i 65 chilometri orari) la sanzione prevista è di 42 euro, senza punti in meno sulla patente e con possibilità di riduzione a 29,40 euro se pagata entro cinque giorni dalla notifica. Ma se la violazione è commessa di notte (tra le 22 e le 7), la sanzione aumenta di un terzo e sale a 56 euro (ridotta a 39,20 se pagata nei cinque giorni). Sono state 108 le violazioni nella seconda fascia prevista dal Codice della strada (oltre i 10 chilometri e non oltre i 40 chilometri sopra al limite). In questo caso la sanzione prevista è di 173 euro (ridotta 121,10) che diventano 230,67 di notte (ridotta 161,47). Più la perdita fino a 3 punti della patente.

Per le tre auto a 100 chilometri orari, invece, la fascia di riferimento è la terza (oltre i 40 chilometri sopra al limite ma non oltre i 60) e la sanzione prevista è di 543 euro (che diventano 724 di notte), con sospensione della patente da uno a tre mesi e fino a 6 punti persi.

E a proposito di “occhi elettronici”, sempre in risposta all’interrogazione di Katia Parisi, il sindaco ha sottolineato il rilevante investimento sulla videosorveglianza anche nelle frazioni dove, ad oggi, sono attive 24 telecamere delle 354 esistenti (Quattro Ville, Albareto, San Damaso, Portile/Paganine, Baggiovara, Cognento, Cittanova e Marzaglia). A questi apparecchi si aggiungono sette telecamere Ocr di lettura targhe posizionate a Villanova, Lesignana, Ganaceto e Albareto.