Contenuto riservato agli abbonati

Maranello. La Ferrari torna in pista e fa il pienone In tanti sul cavalcavia: «Bisogna esserci»

Primi test dell’anno per la Rossa e oggi tocca a Leclerc «Sempre uno spettacolo» Per Gabriele, 5 anni, esordio a bordo circuito



Maranello. Veder “danzare” una Ferrari da Formula 1 tra i cordoli del circuito di Fiorano è sempre un richiamo per i tifosi del Cavallino, che ieri hanno invaso il famoso cavalcavia affacciato sul tracciato, trasformandolo in una vera e propria tribuna. Un’atmosfera unica e che sicuramente non è passata inosservata a Robert Shwartzman, il giovane pilota dell’Accademia Ferrari che ieri pomeriggio ha intrattenuto il numeroso pubblico, circa un centinaio di persone, a suon di giri veloci. Tanti giovani, molti dei quali arrivati sul cavalcavia subito dopo essere usciti da scuola, qualche bambino ma anche molti fans di vecchia data, che si sono ripresentati dopo aver atteso inutilmente tutta la giornata di martedì, quando i test sono stati annullati all’ultimo.


«Vengo qui praticamente da sempre – afferma Franco, che ha accompagnato il nipote al circuito per la prima volta – Ho tanti ricordi indelebili in questo posto dove ho visto sfrecciare tutti i grandi campioni della Ferrari. Oggi porto per la prima volta il mio nipotino di 5 anni Gabriele, lo stupore nei suoi occhi nel vedere la macchina rossa e nel sentire quel rombo mi riportano indietro nel tempo. Ora le macchine sono molto cambiate e sono anche più silenziose. Ricordo ancora il frastuono di quando venne a girare Prost, quei motori erano spaventosi».

Tanta curiosità anche tra gli automobilisti, che pur nella fretta di tutti i giorni si sono concessi una sosta per godersi lo spettacolo, mentre gli autobus di linea, che come ogni giorno transitano sulla celebre via di Maranello, si sono trasformati in navette turistiche, con tutti i passeggeri al finestrino armati di cellulare. Sugli spalti delle tribune improvvisate l’attesa per la nuova Ferrari, la cui presentazione è in programma il 17 febbraio, è tantissima, complice i cambiamenti al regolamento che si spera possano offrire una nuova occasione al team di Maranello. A tal proposito nella giornata di oggi sarà il turno dei piloti ufficiali della Rossa, che si siederanno al volante della monoposto 2018 per riprendere confidenza con la velocità e la fisicità estrema di queste vetture. Il monegasco Leclerc è stato già visto gironzolare per Maranello negli scorsi giorni mentre Carlos Sainz arriverà in queste ore.

© RIPRODUZIONE RISERVATA