Contenuto riservato agli abbonati

Nuovi talenti per il Balsamico: premiate tre ragazze dello Ial di Serramazzoni

Con le loro creazioni di qualità Roberta, Giulia e Alice hanno vinto il concorso organizzato dall’Alberghiera assieme a Consorzio e Aed

SERRAMAZZONI. Sono Roberta Scialla, 19enne di Modena, Giulia Vivi, 18enne di Montese, e Alice Bigliardi, coetanea di Scandiano, le vincitrici del quarto concorso “Giovani Talenti Balsamici” che ha coinvolto gli studenti della Scuola Alberghiera Ial di Serra in collaborazione con il Consorzio Produttori Antiche Acetaie e l’Associazione Esperti Degustatori di Aceto Balsamico Tradizionale di Modena Dop.


Giovedì il momento finale di questa iniziativa che corona un percorso di collaborazione tra Consorzio del Balsamico, Aed e scuola con l’obiettivo comune di promuovere tra i ragazzi la conoscenza, la cultura e l’utilizzo in cucina del Balsamico approfondendo i valori intrinseci legati alla produzione e al territorio. Da quattro anni infatti è in vigore una convenzione tramite la quale Aed e Consorzio si occupano della gestione dell’acetaia della scuola Ial di Serra, gestendo i travasi assieme ai ragazzi delle seconde classi, e organizzano una serie di lezioni per le seconde, terze e quarte che culminano appunto nel concorso Giovani Talenti Balsamici.


Le tre ragazze vincitrici si sono aggiudicate ognuna una borsa di studio da 500 euro, in base alle valutazioni di una giuria composta da grandi nomi del food: chef stellati come Richard Abou Zaki del ristorante Retroscena da una stella Michelin a Porto San Giorgio, e Davide Di Fabio (entrambi ex Osteria Francescana di Massimo Bottura), ristoratori d’eccezione come Giacomo Marcattilii (Ristorante San Domenico di Imola, due stelle Michelin) e il presidente del Consorzio Modena a Tavola Stefano Corghi, il food photographer Lido Vannucchi, la scrittrice Sara Favilla, il giornalista gastronomico Manfredi Nicolò Maretti oltre alla direttrice della Scuola Ial Giovanna Cammelli, al presidente del Consorzio Produttori Antiche Acetaie Mario Gambigliani Zoccoli e all’esperto degustatore dell’Aed Enrico Nasi.

Alla fine a prevalere sono stati il Black Bacardi Cocktail di Alice Bigliardi, il Tempeh di Roberta Scialla e il semifreddo al torrone, mandorle e Abtm Dop Giulia Vivi. Nella sezione ristorazione premio speciale per il 17enne di Soliera Patrick Baglioni.