Contenuto riservato agli abbonati

Redditi, Modena terza in regione Ma 31 cittadini su 100 sono poveri

Nel 2020 sono stati 42.665 i residenti in città che hanno dichiarato meno di 15mila euro. Solo il 4% supera quota 75mila 

MODENA Per chi mette al primo posto l’eterna sfida con Reggio, le notizie sono buone: con 25.018 euro all’anno siamo saldamente davanti ai nostri “vicini”, superati addirittura da Piacenza. Guardando a chi sta sopra di noi, invece, a superarci è Bologna, ma soprattutto Parma, che si piazza in testa alla classifica dei più ricchi in regione. Al centro ci sono i redditi medi relativi all’anno fiscale 2020, pubblicati nei giorni scorsi sul sito del ministero dell’Economia e delle Finanze: si tratta di numeri sui quali c’era una certa attesa, anche per verificare l’impatto delle misure anti-Covid sulla situazione economica delle famiglie.



Ma quanto hanno dichiarato mediamente i modenesi nell’anno del lockdown? Per quanto riguarda il Comune capoluogo, il reddito imponibile medio nel 2020 è stato dunque di 25.018 euro: in regione tra i capoluoghi hanno fatto meglio solo Parma (25.355 euro) e Bologna (25.333), mentre Piacenza è al quarto posto con 23.711 euro, seguita da Reggio con 22.800 e da Ferrara con 22.255. Più staccata la Romagna, dove si va dai 21.146 euro di Ravenna ai 18.213 di Rimini, fanalino di coda. Dati che confermano la tenuta del “cuore” della regione, e in particolare dell’asse della via Emilia, mentre spostandosi verso la costa il reddito diminuisce notevolmente.



Tornando a Modena, dati particolarmente significativi vengono dalla ripartizione per fasce di reddito. Partendo dal basso, nel 2020 ci sono stati ben 27.870 cittadini residenti nel capoluogo che hanno dichiarato un reddito compreso tra zero e 10mila euro: considerato che i contribuenti complessivi sono stati 139.080, significa che il 20% dei modenesi non ha guadagnato più di 10mila euro lordi in un anno. Numeri alti anche per la fascia successiva, quella compresa tra 10 e 15mila euro di reddito: in questo caso i cittadini interessati sono 14.795, ovvero il 10,6% dei contribuenti. Facendo la somma, emerge che nel 2020 poco meno di un cittadino su tre (il 30,6%) ha avuto un reddito molto basso, ovvero entro i 15mila euro lordi.

Passando ai redditi di fascia media, i modenesi che hanno guadagnato tra i 15 e i 26mila euro sono stati 42.908 (il 30,8% del totale dei dichiaranti), mentre salendo ancora emerge che il 28% - 39.037 cittadini - ha dichiarato un reddito lordo compreso tra 26 e 55mila euro. Salendo ancora verso le fasce alte, calano i numeri, perché i modenesi che hanno guadagnato tra 55mila e 75mila euro sono stati 5.186 (il 3,7%), mentre 4.144 (il 3%) hanno dichiarato tra 75 e 120mila euro. I “paperoni” che hanno superato quota 120mila sono stati 2.025, l’1,4% del totale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA