IL VIAGGIO / Keukenhof: il più bel giardino primaverile del mondo 

Quest’anno, dopo due anni di chiusura a causa della pandemia Covid19, ha riaperto il Keukenhof per la sua 73° edizione.

Le settimane di apertura sono 8, dal 24 marzo 2022 fino al 15 maggio 2022. Durante questo periodo, mediamente il parco ospita dai 700.000 ad 1 milione di visitatori provenienti da tutto il mondo.

Questo splendido giardino, famoso principalmente per la più vasta fioritura di tulipani, fa da cassa di risonanza ad una delle più importanti industrie olandesi, quella relativa alla produzione ed esportazione di bulbi.

La zona in cui si colloca è una delle più famose per la floricoltura olandese. Infatti il parco si trova a Lisse, nel Bollenstreek. Altri luoghi di produzione di bulbi sono il “Noordoostpolder”, ovvero il polder della regione nord orientale del Flevoland ed il "Kop van Noord-Holland”, appena a nord di Amsterdam.

Il parco del Keukenhof e la sua splendida esibizione di fiori, copre una superficie di 32 ettari, ma complessivamente comprende ben 240 ettari. All’interno della proprietà si colloca anche il castello omonimo, risalente al 1641.

Questo immenso e stupendo giardino, viene visitato principalmente da turisti, ma non dimentichiamo la sua importanza economica a livello nazionale ed internazionale. Non a caso almeno il 15% dei visitatori sono professionisti del settore, ed il Keukenhof è un’ottima location per incontrare acquirenti e scambiare contatti.

Ma cosa c’è dietro a tutta la bellezza che possiamo ammirare durante quelle preziose 8 settimane?

Ben 40 giardinieri ogni anno piantano 7 milioni di bulbi, suddivisi in 1600 varietà. Chiaramente non sono solo tulipani, piantati in circa 800 specie differenti, ma anche giacinti, narcisi, crocus, muscari etc…

E’ un lavoro ciclico, che parte dalla fine della stagione di fioritura, quando i bulbi vengono dissotterrati, per poi essere seminati in autunno, pronti a rifiorire in primavera.

I tempi di fioritura differenti tecnicamente coprono tutte le 8 settimane di apertura.

Visitare il parco del Keukenhof è un’esperienza straordinaria, a cui può partecipare tutta la famiglia. Gli adulti si magnificheranno delle armonie dei colori e della sapiente disposizione dei fiori, magari prendendo spunto per il proprio giardino, i più piccoli potranno divertirsi, oltre che a correre negli immensi spazi a disposizione, nel piccolo zoo detto delle carezze o partecipando alla caccia al tesoro.

Il mulino presente all’interno del parco è un originale mulino di pompaggio, risalente alla fine del 1800. Fu costruito a Groningen ed acquistato nel 1957 da una società privata che decise di donarlo al Keukenhof.

Ogni anno il parco viene ‘ridisegnato’ pertanto ogni visita risulta differente. Viene cambiato anche il tema del parco che quest’anno è ‘Flower Classics’, ovvero ‘la classicità dei fiori’. Da sempre la loro importanza nella vita delle persone è scontata, un classico appunto. Da secoli ne fanno parte e sono un simbolo per l’arte, l’architettura ed il disegno. Le rose simboleggiano l’amore, così come i tulipani sono sinonimo di primavera!

Questi classici ci hanno portato al Keukenhof, con il tulipano come soggetto principale, al centro di una splendida ed indimenticabile esperienza.